OMAGGIO A NAPOLI – Fiorella Mannoia e Pino Daniele

Un omaggio alla cultura musicale e canora napoletana

FIORELLA MANNOIA – PINO DANIELE

SENZA ‘E TE

/*/*/*/*/

(altro blog)

BONA DOMENICA CIAO

Marghian

Advertisements
Posted in Uncategorized | Leave a comment

Divagazioni

“Chi non ha una determinata cosa, talvolta ne capisce maggiormente l’importanza. Chi l’ha, la da’ per scontata, spesso non apprezzando cosi’ quello che ha, ritenendo banale persino l’amore”

(Marghian)

SAN VALENTINO
” A tutti gli innamorati
A tutte le coppie di ogni età
A chi cerca l’amore
A chi lo ha trovato
A chi non cerca l’amore
A chi non lo ha trovato
E a chi non ama
Perché possa anch’egli amare
A chi non è amato
Perché possa essere anch’egli amato”
(Marghian)

Ciao

Posted in Uncategorized | 7 Comments

SIMONE CRISTICCHI – ABBI CURA DI ME

ABBI CURA DI ME

Simone Cristicchi

Simone è un filosofo.

E’ un poeta di quelli che leggono la vita.

Specialmente quella interiore, e ce la raccontano.

Credo non gli interessasse tanto vincere, quanto trasmetterci il suo messaggio.

E farcelo vivere, sull’onda della musica e sulla forza delle parole.

Che partono dal cuore, per arrivare al cuore.

BUONA SERATA CIAO

Marghian

Posted in Uncategorized | 5 Comments

SANREMO IERI E OGGI- PERCHE’ SANREMO ERA SANREMO

Ciao. Come appassionato di musica (di ogni tipo e natura), in queste sere mi sto guardando Sanremo. Penso allo slogan popolare del festival, “perche’ Sanremo e’ Sanremo”. Somiglia a certe espressioni di persone imperiose o che vogliono aver ragione senza argomenti, come “e’ cosi’ perche’ cosi’ e’ “. Qui e’ un po’ diverso pero’, si tratta di una cosa che viene esaltata in quanto tale, quod in se’ et per se ‘ percipitur”, come direbbe il filosofo Spinoza, una cosa che consiste di se’ stessa e che si celebra da se’.- Che se la suona e se la canta (è proprio il caso..) da se’. Perche’ Sanremo e’ Sanremo, non si discute. Eppure, molti snobbano il festival, l’audience – ho saputo- e’ stata parecchio bassa. E questa disaffezione, non è del tutto ingiustificata. Perche’ magari molti pensano, e  lo penso anche io, che Sanremo.. era Sanremo. Alcuni esempi:

SANREMO 1968

WILSON PICKETT – BATTISTI: Una avventura

SANREMO 1971

FELICIANO – Che sarà

SANREMO 1972

MARCELLA BELLA- Montagne verdi

Si potrebbero fare altri esempi dei “Sanremo” di allora. E su Sanremo di quest’anno? Per ora mi e’ piaciuta Arisa, poi per il resto potro’ valutare meglio..”serate facendo”, parafrasando  Baglioni.

ARISA

MI SENTO BENE

-Non e’ solo il titolo della canzone, mi sento bene…-

Ciao.

(altro blog)

Marghian

Posted in Uncategorized | 21 Comments

BUONA SERATA

Ciao. Avevo gia’ postato la canzone del video. La ripropongo in questa versione, dove l’autore Donovan la canta con la cantante greca Nana Mouskori.

DONOVAN – NANA MOUSKOURI

COLOURS

La traduzione del testo, in questo post

BUONA SERATA, CIAO

Marghian

 

Posted in Uncategorized | 6 Comments

AUSCHWITZ, di Francesco Guccini.

“AUSCHWITZ”, PER RICORDARE AUSCHWITZ

Ciao. Questo pomeriggio, ho pubblicato questo post su Facebook. Vi faccio partecipi, riportandolo qui. Avevo gia’ pubblicato, qui sul blog,  una mia interpretazione amatoriale della canzone per il giorno della memoria dell’anno scorso. Ma l’audio del video che feci con il computer, microfono e webcam, è pessimo. Per il post di oggi , ieri mattina ho fatto un altro video, registrandomi con il cellulare posizionato opportunamente. Si sente decisamente meglio il video da cellulare, rispetto a quello da computer; Il nano che  batte il gigante insomma.  Ascoltatela magari, dal post dell’anno scorso, per un confronto.

AUSCHWITZ

Si può cantare questa canzone in maniera professionale, od anche amatoriale. Non ha importanza se non è una performance con tutti i crismi musicali e vocali. Importante è, almeno in questo caso, il messaggio che la canzone veicola. E quanto essa ci ricorda. “Auscwitz”, per ricordare Auscwitz.

QUESTA BELLISSIMA INTERPRETAZIONE DI GUCCINI

“Il signore dei cantautori”, non c’e che dire

CIAO
Marghian

 

Posted in Uncategorized | 10 Comments

TI INSEGNERO’ A VOLARE

TI INSEGNERO’ A VOLARE

Di Roverto vecchioni, con Guccini

Ciao. Seguite questo testo, di Vecchioni. Guccini in questo disco canta per la prima volta con Vecchioni.
L’album di Vecchioni è “Infinito”, uscito a novembre dell’anno appena trascorso.
Il testo, “dicevo”. Dedicato ad Alex Zanardi. Giustamente, la forza di vivere di chi ha avuto la sfortuna di diventare fisicamente disabile, avendo persino rischiato fortemente la vita. Zanardi senza le gambe, perse a causa di un incidente di automobilismo.
Una dedica alla grande forza di vivere di una persona in tali condizioni. Ma io dedicherei questo testo, anche a chi ha problemi che non si vedono, che non sono persino riconosciuti ne’ addirittura. creduti.
Problemi trattati con sufficienza, e commentati con un distratto (se non sarcastico) “ma cosa vuoi che sia”. Impedimenti che non si vedono, ce ne sono tanti. Di quelli per i quali, pur se non sembra, è necessaria quasi altrettanta forza d’animo. Forse, talvolta senza il “quasi”. Una forza d’animo che non si vede, ne’ si quantifica, in quanto non si vede il problema. L’essere umano non e’ solo gambe, braccia, occhi od orecchie. L’essere umano e’ molto, molto di piu’. Troppo, per essere pienamente compreso , nel degradante contesto di una dilagante e diffusa e  superficialità. Ciao.

“Ti insegnero’ a volare”

A chi non dispone di tutte le facolta’ del proprio corpo. E a chi non e’ creduto.

Marghian

-altro blog-

Posted in MOMENTI, musica, RIFLESSIONI | 6 Comments