SEMPRE RIMANENDO NEL COUNTRY, QUESTA VERSIONE COVER DI “THANK GOD I’M A COUNTRY BOY”

Ciao. Sono capitato nell’ascolto di questa versione cover per caso. E a proposito di caso, mi sembrano i Neri per caso. Anche questi, solo voci, e ritmi improvvisati.

THANK GOD I’M A COUNTRY BOY

(“grazie a Dio sono un ragazzo di campagna”)

BUONA SERATA, CIAO

Marghian

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI 68 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- ; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. SONO IMPIEGATO STATALE IN PENSIONE. MI OCCUPO DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

10 Responses to SEMPRE RIMANENDO NEL COUNTRY, QUESTA VERSIONE COVER DI “THANK GOD I’M A COUNTRY BOY”

  1. silvia says:

    Buona serata 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Silvia, l’ho scritto da te un attimo fa ho cambiato browser tipo cambiar canale (ne uso due contemporaneamente, uno mi fa delle cose e non alcune altre, e viceversa, come ho accennato questo pomeriggio, anche sul tuo blog. Buona notte, ciao 🙂

  2. Laura says:

    In questo blog si sta troppo bene, la musica ci fa vivere al meglio, un abbraccio caro amico, 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Laura. Ti ringrazio per considerare questo blog ..accogliente. Grazie, anche perché. so che ti piace anche l’altro (fermo da tanto poverino). E’ spazioso comunque, nel senso che li’ scrivo di spazio 🙂
      Spero di riprendere al più presto. Ho in preparazione qualche argomentino, come la materia oscura- seconda parte-, la teoria sostenuta da alcuni scienziati e filosofi secondo la quale il mondo non sarebbe reale ma come in “matrix”, una realtà creata al computer (ma di esseri che creando il nostro universo, e noi altro non avrebbero fatto che simulare il loro mondo e loro stessi), che l’uomo esiste già come noi trecentomila ani prima di quanto si pensasse, poi che a prescindere da questo la nostra realtà’ sarebbe una proiezione virtuale di particelle che in realtà non esistono se non come probabili, e che osservando la realta’, e da come noi la osserviamo, si comportino in modo da farcela vedere, come ci aspettiamo di vederla – o come vogliamo vederla?), ed ancora che che la Luna aveva delle compagne, alcune si sono perse, altre fuse nella Terra, altre fuse nella Luna di oggi. devo solo scegliere e piazzarmi sulla sedia e farmi venire la voglia di starci un po’ di piu’. E’ che da quando mi sono ripreso dall’inghippo che ho avuto, non voglio cenare tardi come facevo prima. E fare altro, Oggi pomeriggio ho fatto una bella corsa in pineta. Si’, ho ripreso. Ciao 🙂

      • Laura says:

        Fai bene a non mangiare tardi, adesso sei a casa e puoi fare come vuoi, ciao Marghian, scrivi quando ti senti, io sono qua che ti leggo, un abbraccio, 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao laura. Cenare tardi (pranzare tardi era d’obbligo, arrivavo dal lavoro alle 14 ,40 circa; con le sei ore di ufficio (a giorni alterni erano nove ore) c’era anche il viaggio in macchina), non era tanto per cattiva abitudine, quanto per riuscire a fare qualcosa, oltre al lavoro e la spesa- non avevo tempo per altro, pensa a “da solo”-. Se volevo fare un post (a volte lo sviluppavo in piu’ serate, e mi portavo il post con la pennina, su Word, per scriverci qualcosa nei tempi morti, in verita’ pochi, in ufficio, dal computer che avevo in dotazione), leggere una pagina in internet o che, dovevo farlo prima di cena, ecco che subito si facevano le 21,30, mi scaldavo qualcosa se era già pronto, lo preparavo se non lo era, cenavo e a letto a mezzanotte e mezza. “sto vivendo solo per il lavoro” dicevo spesso. “E’ per tutti”, mai accettato questa cosa: “no, in certo senso non e’ per tutti, per esempio tu lo fai anche per la famiglia, io per il solo lavoro, senza quasi tempo per gli svaghi e non trovo nessuno quando rientro in casa, tienine conto….” era una delle mie risposte.
      Ora mi va tutto meglio, almeno sui tempi. Gia’ curare la casa è un impegno, come sai. Dovevo lasciare tutto al sabato e alla domenica, ora mi diluisco il lavoro domestico nella settimana. E posso mangiare in orari piu’ comodi. Ciao 🙂

  3. Renza says:

    Buonanotte e saluti.

    Renza

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s