PICCOLO INTERVALLO

Ciao. Non intendo chiudere i blog, e con i commenti sarò comunque presente. Su Facebook non scrivo ormai da mesi. Ma qui non sarò così assente.
Ormai luglio è arrivato, e mi toglierà un po’ di tempo per via del..si’, fra poco ricomincio, per via del “fattore mare”-   >si’, fra poco ricomincio – ,  oltre ad altro cui vorrei dedicare, or che posso, maggior tempo. Ed ho bisogno di riflettere un po’. Tranquilli, serenamente 🙂

mare
IL MARE

(è un quadro di mio fratello. Immagine sfocata, nel bisticcio cellulare-computer)

Ho artigianalmente riprodotto la melodia (molto) conosciuta della canzone di Ivan Graziani, “Agnese dolce Agnese”. Che curiosamente è anche la melodia di “A Groovy Kind Of Love” di Phil Collins. Ma prima di loro, nel ‘700, un certo Muzio Clementi compose una sonatina. Più svelta, ma per buona parte, è la stessa melodia. A suo tempo ho fatto  un post della serie “confronti musicali”  al riguardo.- Per chi leggesse ora, buona notte. Per tutti, un bel Ciao 🙂

Marghian

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI 67 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in Miei video, MOMENTI, my music, saluti. Bookmark the permalink.

16 Responses to PICCOLO INTERVALLO

  1. Laura says:

    Adoro quella canzone, bravissimo, buon mare Marghian, 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Laura. Grazie per il “buon mare”, anche se poi al mare ci sto due ore di pomeriggio, due o t tre volte i a settimana. Al bar io e due amicistasera ne stavamo parlando. “domani dopo pranzo, verso le 16, al mare, che ne dite?”. “okay, andiamo…”..
      Questo temporaneo “stacco dai blog” non so quanti breve, non so quanto lungo (non credo molto lungo, e non dai commenti) mi permette anche di cenare più presto. A correre da qualche giorno vado di mattina, nelle ore più tarde della giornata adesso fa troppo caldo. Così, cenando presto, mi gevolo un po’ il tutto.
      Scrivo al cellulare.. . Sto guardando il concerto di Vasco, di tre anni fa riproposto dalla rai. Vasco è ‘ancora forte.
      Ciao, buona notte 😊

    • MARGHIAN says:

      Ti “sento” ora Sono le 7, 10. Adesdo vado al bar, prendo un caffè e vado a camminare. Ogni mattina in strada incontro una amica che fa ciclismo. Si chiama Laura anche lei.Talvolta la incontro anche a piedi, a volte facciamo dei tratti insieme. Spesso organizzo con amici e si va in gruppo. Questo pomeriggio, al mare. Poi sarà sabato, o domenica. Preferiamo il pomeriggio.
      È grande Vasco, ma sono grandissimi anche i musicisti di cui si attornia. Un bel concerto.. Ciao alla prox.😊

  2. silvia says:

    Bellissimo il quadro, buona estate Marghian 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao, Silvia. Sono appena tornato da un giro di commissioni (quindi non solo jogging, mare e chitarra 🙂 ), ho acceso il PC per dei conticini ed egli appunti su Excel. Questo pomeriggio, una capatina al mare, la prima. Come ho scritto a Laura, ci andrò due o tre volte alla settimana, non di più. Preferisco al pomeriggio, mi sembra di avere più’ resistenza, che nuotare al mattino mi stanchi di più. io sono più per le ore pomeridiane- serali in genere, rispetto alla mattina. A correre vado pero’ di mattina, dalle sette e mezza circa alle nove, con il caldo che comincia a fare. Ma fino d una settimana fa ci andavo di pomeriggio, verso le 16.

      -A mio fratello farebbero piacere i vostri apprezzamenti. E’ un quadro impressionista, anche se l’immagine fosse venuta bene nel trasferirla dal cellulare al computer tramite mail, sarebbe comunque un po’ indefinita, essendo questa come sappiamo una peculiarità del genere di pittura.
      Ciao, buon pomeriggio e buona estate anche a te Silvia 🙂

  3. Renza says:

    Buonanotte,
    Bel quadro ed anche la musica.
    Hai scritto riprodotta artigianalmente l’hai suonata tu comunque?
    Buon mare e saluti.
    Renza

  4. wwayne says:

    Buon mare anche da parte mia! Il dipinto di tuo fratello è bellissimo.
    P.S.: Anch’io ho appena pubblicato un nuovo post… spero che ti piaccia! 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao!! Grazie per aver apprezzato il quadro, e per il “buon mare”..
      Hai visto l’immersione? Se no, clicca su “Si, fra poco ricomincio”. Ciao 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ah, grazie. Essendomi tuffato da una roccia, ero avvantaggiato. Son rimasto sotto per almeno tre volte la durata del video- si era bloccata la ripesa che il mio nipote (figlio dell’autore del quadro), da noi in ferie mi fece stando a pelo d’acqua. In genere quando non ci sono rocce da usare come base appoggio, faccio 200 metri dalla spiaggia, e prendo fiato galleggiando supino, “facendo il morto”, come si dice. Riempiti i polmoni, mi immergo, in diagonale fino a rasentare il fondo e riemergendo sempre in diagonale, il tutto per circa 25 secondi. Immergendomi gettandomi da una roccia senza aver nuotato per duecento metri, quindi “da riposato”, come nel video,resisto di più .Ma mai usate maschera, pinne o muta, mi sarebbero di impaccio. Vado sott’acqua cosi’, da semplice bagnante. Andando sott’acqua cosi’, a parabola discendente e poi risalire, con l’acqua pulita, guardando il fondo, ti sembra di volare. Da giovane toccavo i quindici metri, come mi confermo’ un amico pescatore che conosceva la profondità del fondale, mi tuffai dalla sua barca. Come “prova” da esibire, presi due sassolini dal fondo, e li mostrai agli amici in barca.. Avevo 34 anni, ora son 67.Ciao 🙂

  5. ili6 says:

    Ciao Marghian,
    Giusto staccare un pochino dal blog quando se ne sente il bisogno o anche per dedicarsi a altro, come impone la bella stagione.
    Il mare ci attende e non possiamo farlo aspettare. Pochi mesi fa abbiamo temuto di non poterlo nemmeno vedere, chiusi obbligati in casa. Ora si può e si deve.
    Bello il quadro. Considerata la luce direi che tuo fratello abbia voluto rappresentare un mare in tranquilla tempesta.

    • MARGHIAN says:

      Ciao Mariro’. Vero, una tranquilla tempesta. Questi due contrari sono anche una rappresentazione di certi momenti della vita, se affrontatati serenamente. Il moto ondoso poi danno idea della forza impetuosa del mare (della vita) e la luce ed i colori sono come colui-colei che vedono questa forza senza spaventarsi. Mio fratello non mi ha spiegato questa interpretazione, ma credo che la condividerebbe.Su questo mi apprezzava. “Non e’ che con questa ragazza che guarda verso la finestra, i tre alberi sono….”- “si’, intendo rappresentare proprio questo…”, e mi diceva “vedi, tu mii dimostri che per capire il significato di un dipinto, non importa saper disegnare…”. Infatti io gli dicevo sempre di avere avuto sempre 3 in disegno. Era l’unica insufficienza 🙂
      Io ho la fortuna dia vere il mare vicino, pensa che volendo vi arrivo a piedi, in circa 3 ore. Anche se, per raggiungere un tratto di mare balneabile (tre ore per raggiungere il villaggio di pescatori frazioncina del paese..), devo fare una decina di chilometri in piu’, ma è roba di venti minuti di macchina. Mezz’ora, in realtà, per via del traffico e i semafori. Comunque, penso che ci andro’ non più’ di una volta o due alla settimana. L’eta’…perche’ poi, una volta li’, nuoto eh? Onde, per non stancarmi troppo, ci vado di meno. Fino a qualche anno fa, non c’era pomeriggio estivo in cui non ci andassi, fino a sforare la stagione (20 ottobre circa l’ultimo bagno, una volta fu il 2 novembre.
      Per quanto riguarda il blog, sono un po’ indietro nelle mie letture in estate, avrò piu’ occasione di relazioni sociali “dirette”, amici che vengono in ferie, altri che in genere incontro per una bevuta, e con i quali in estate organizzo per il mare o una sera in ristorante. Ho piu’ occasioni di compagnia e di svago. Odio l’inverno per questo motivo: immagina l’inverno visto da uno che vive solo, il mortorio dell’inverno. Insomma, il quadro di mio fratello in negativo: il mare nero nero con riflessi grigi, e il cielo di grigio scuro, e qualche fulmine saettante.. Le onde vanno bene cosi’. Ciao 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s