BUONA SERATA – E BUONA FINE DEL CARNEVALE-piccola digressione e videoselfie

 BUOON (FINE) CARNEVALE

Ciao. “Fine del Carnevale”. In effetti, a pensarci bene, tendiamo a chiamare “carnevale” la parte finale, a partire dal giovedì grasso. La settimana “carnevalizia” tradizionalmente vien fatta iniziare de facto di giovedì'(mi riferisco a come conosco io il carnevale in Sardegna, dato che “paese che vai carnevale che trovi”, specie in paesi particolarmente noti al riguardo come Venezia, Viareggio e..si’, Oristano non è da meno, se non in quantità almeno in qualità…)). Ora, se ci badiamo non nominiamo mai il “mercoledi’ grasso”, eppure quello è, il mercoledì precedente “le ceneri”, dopo il martedì grasso.  Io, sinceramente non ho mai sentito nessuno dire “oggi è il mercoledì grasso”.

Comunque, finisco qui le digressioni, a parte scrivervi come noi chiamiamo il carnevale. Una parola è “Carrasciàli” (da “carràsciu”, “chiasso”, “casino”, “baldoria”), ma noi di Oristano siamo i più italianizzati (non solo linguisticamente, siamo la zona fra le meno conservative delle antiche tradizioni sarde…) e abbiamo quasi mandato nel oblio delle parole morte questa parola “carrasciali” a vantaggio dell’italianismo “carnevali”. Noi diciamo pure – anzi dicevamo, lo sentivo dire da mia madre, qualche volta- “cara pètza” (si legge “carabètza”), ma non vi saprei dire perché’, a parte che “petza” significa “carne”. “cara” sarebbe “faccia”, “viso”- anche in spagnolo “viso” si dice “cara”;  ma che nesso dare? Mi sembra di essere a “L’eredità”, provo a trovare un nesso possibile: “faccia in carne”, perché’ a carnevale si mangia molto? Difficile che sia così.  Ne ho pensato un’altra, forse sono, fuse insieme, le due parole che usiamo per “carne”, “carra” e “pètza”, nella parola unica diventato “cara petza”, “carne..carne.”, mmhhh…forse.

Di più facile interpretazione è invece “carrassecare”. “Carra” sta per “carne”, e “secare “sta per  “tagliare”, “tagliare la carne”. Sul vocabolo italiano, non ci sono invece dubbi: “la carne che vale”, perche’ costa cara 😆

No, non è proprio così, deriva dal latino “carnem levare”. Curiosa ‘sta cosa, anche se è normale esendoci di mezzo lo zampino del cristianesimo:  qui si dà infatti risalto alla fine del carnevale: “carnem levare”, “togliere la carne”, digiunare, dopo il carnevale (la quaresima, a simboleggiare penso proprio l’abbandono del culto pagano dei falsi dei, con annessi bagordi e riti orgiastici,  per il culto cristiano “casto e puro”, oltre che veritiero.

Videoselfie..l’audio come sempre è basso, ma almeno da cellulare non si sentono fruscii. Ho letteralmente buttato giù questo brano, dandoci una interpretazione spontanea. Roba di mezz’oretta fa. Ho alzato gli occhi al cielo chiedendo umilmente….permesso ad Andrea Parodi di cantare “carrassecare”. Spero che egli gradisca, di Parodi la parodia  J Sempre scherzo, non ho alcuna intenzione di emulare nessuno, ne’ lui ne’ altri. Solu recreu (è solo diletto), e questo Andrea lo capisce. Perché’ in paradiso gli angeli guardano al cuore, non alla voce.

CARRASSECARE – AMATEUR

e poi, ogni scherzo vale…. 🙂

Prima di ascoltare i Tazenda, per mia esperienza vi conviene abbassare l’audio. Quando passo dall’ascolto di uun mio video ad uno professionale, e non me ne ricordo, dato l’altissimo volume del secondo, mi prendo certi spaventi… 🙂

CARRASSECARE – TAZENDA

Con la traduzione…ed eloquenti immagini delle antiche tradizioni di Sardegna

 Per certi versi la canzone, nel suo significato, è accostabile (nonostante le fortissime differenze!) a “meraviglioso ” di Modugno. Carrassecare, più che un inno al carnevale ha un significato più profondo: come “Meraviglioso” infatti, Carrassecare è un inno alla vita. Le due canzoni, questa dei Tazenda e quella di Modugno, hanno peraltro un inizio molto simile.  Nella sua canzone, Modugno recita la parte di uno che si vuole suicidare, e una persona amica lo distoglie dal folle gesti dicendogli “meraviglioso…la vita è bella”, con gli esempi che conosciamo (il sole, il mare, l’amore, il viso di un bambino….). . Orbene, “carrassecare” è qualcosa di simile. Il “suicida” che, tristissimo, dice: “Dio, che sei nell’aria (tipo “che sei nei cieli” insomma), Dio messo a ridicolo..domani mattina lascio la vita e me ne vado, domani mattina mando affanculo il mondo. Dio, esci dalla tua casa, e fammi morire adesso, che io possa morire vedendo gli agnellini saltare (contando le pecorelle, tipo nell’addormentarsi…). Arrivano i suoi amici: “ma no, dai,  balla, balliamo insieme, ché adesso viene il carnevale, andiamo a dare una mossa alla vita. Divertiamoci insieme,, così possiamo dimenticare i grandi affanni di tutta una settimana..” L’aspirante sucida che continua “Dio..fammi morire…”- “e gli amici “e balla, che ora viene il carnevale, ci divertiremo, canteremo stornelli (nell’entroterra sardo detti “muttettos “, da noi di Oristano-Cagliaari  “trallalleras”)  insieme…e il cuore non si spaventa, la morte non entra… e la notte che odora di vento di primavera, non sei contento?”. Ciao 🙂

(Il Carnevale Oristanese)

BUONA SERATA

E buon… triduo carnevaloesco  🙂

Ciao.

 

 

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI 67 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in curiosita', Miei video, musica, saluti. Bookmark the permalink.

11 Responses to BUONA SERATA – E BUONA FINE DEL CARNEVALE-piccola digressione e videoselfie

  1. silvia says:

    Buona serata Marghian 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Silvia, avevo dimenticato il link (importantissimo) dei tazenda! Da cui il commento sopra , che canello. Ciao, Oggi in paese non c’era niente, martedi’ ci sara’ la sfilata con carri allegorici di diversi paesi, tre o quattro carri anche del mio paese. Ho dato una intepretazione un po’ personale al brano (nel senso che cambiano l’ordine e il ripetersi delle strofe, comunque il testo c’e tutto, in gni caso ci sono i Tazenda 🙂 )
      Adesso metto il link di un mio vecchio post sul carnevale oristanese (per chi non lo avesse ancora visto e volesse leggerlo, fra chi conosco da poco..) che davvero, quantitativamente- numero di partecipanti e fama – non e’ Viareggio, ma qualitativamente, credo che il confronto ci stia, e Oristano (la Saartiglia, di origine medieavale) faccia la sua figura.
      Ciao, buona serata a te 🙂

  2. Laura says:

    Sei bravissimo, ciao Marghian, buon inizio settimana, 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s