“PER NON DIMENTICARE” – BLOWIN’IN THE WIND, di Bob Dylan

“La memoria serve all’uomo per ricordare, per pensare  e, lo sappiamo, per imparare le lezioni. Ma soprattutto, per imparare le lezioni non “di storia”, ma dalla Storia

(Marghian)

LA MEMORIA DELLA STORIA

-della triste storia umana

Ciao.  Esistono metodi di memorizzazione, ne faccio talvolta uso anche io. Ma difficile sembra invece ricordare, a livello individuale ma soprattutto  di memoria collettiva e di massa, il male avvenuto. Ecco che anche per questo, ed a maggior ragione, devono esistere dei riferimenti di memoria.  Anche la poesia, e le canzoni in cui essa si trova ad essere cantata, sono un punto di memoria, e veicolo di idee. Ecco quindi, le “canzoni contro la guerra”, di cui fanno parte canzoni come “Blowin’ in the wind”. Specificamente sull’Olocausto, a noi italiani viene in mente la canzone “Auscwitz”, di Guccini, la canzone sulla Shoah per eccellenza. C’è pero’ un parallelismo, fra la canzone di Guccini e la canzone di Bob Dylan, un triste tema conduttore accomuna le due liriche: il tema degli orrori della guerra, degli gli eccidi, dell’ odio, il tema del male umano; come effetto deleterio sull’essere umano, e umano come causa prima del male, l’uomo contro l’uomo; un tema , di cui la Shoah è una delle tante tristi pagine, della storia dell’uomo. Se puo’essere definito un uomo, oggi, o se si dovra’ aspettare ancora tanto: la risposta a questa domanda, al perche’ l’uomo sia o dimostri di essere tutt’altro che immagine di Dio (“nei miti della razza, Dio e’ morto”), come dice Dylan, è nel vento; nel vento come il bambino di cui parla la canzone di Guccini.

BLOWIN’ IN THE WIND

Scusate il mio parlato un po’ incerto, ho improvvisato, non pensavo neanche che avrei commentato  (dopo la canzone, mi e’ venuto spontaneo dire qualcosa). Inoltre, l’audio è basso; ma almeno, è senza fruscii.

-Che brutto!!!!! Non mi piace l’anteprima, “con la bocca aperta” – si’, va bene, stavo cantando, o parlando, okay…-Ah, chiaro che non posso scegliermi io l’immagine di presentazione del video: a youtu’, fatti furbo va’, che te possino….”.

Versione di Bob Dylan
(link)

(La risposta) soffia nel vento

Quante strade dovrà percorrere un uomo, prima che tu lo possa definire un uomo? E per quanti mari una bianca colomba dovra’ volare, prima di poter dormire sulla sabbia? Per quante volte voleranno ancora i proiettili dei cannoni, prima di essere banditi per sempre? La risposta, amico mio, soffia nel vento. Per quanti ani esisetera’ una montagna (intesa come “muro invalicabile”), prima che sia spazzata via dal mare? Si’, e per quanti anni dvrannno esistere degli uomino, prima sia loro permesso di essere liberi? Si’, e per quante volte un uomo vongera’ il capo, e fingere di non vedere? La risposta, amico mio, soffia nel vento. Per quante si dovra’ guardare in alto prima di intrevedere il cielo? Si’, e ancora, quanti orecchi deve avere un uomo, prima che possa sentire il pianto della gente? Si’, e quante morti ci vorranno prima che l’uomo si accorga che troppa gente e’ morta? La risposta, amico mio, soffia nel vento” (Bob Dylan)

CIAO
Marghian

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI 68 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- ; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. SONO IMPIEGATO STATALE IN PENSIONE. MI OCCUPO DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in Miei video, MOMENTI, musica, RICORRENZE. Bookmark the permalink.

17 Responses to “PER NON DIMENTICARE” – BLOWIN’IN THE WIND, di Bob Dylan

  1. Laura says:

    Bellissimo post Marghian, bravissimo, un abbraccio, 🙂

    • MARGHIAN says:

      Grazie Laura, gentilissima. Nella immagine che mi ( e vi) fa vedere youtube sembro ridere a squarciagola, ma poi vi accorgete che non e’ cosi’.. scherzo, so che non lo avete pensato 🙂 – ma chi non mi conosce potrebbe pensarlo… (caspitella, poteva venir fuori un fotogramma diverso…). Ciao, grazie ancora, buona notte 🙂

    • MARGHIAN says:

      Troppo buona, grazie. Tutto improvvisato (la gatta mi tirava il mouse, le ho fatto cenno, non so se ti sei accorta del movimento del braccio per allontanarla…-voleva aiutare 🙂 )) ciao, ‘notte.

  2. Misteryously says:

    Che bellooooooooo

  3. Rebecca Antolini says:

    sono passati 75 anni dal olocausto, e oggi nel 2020 l’antisemitismo ancora presente, ho paura che l’uomo non impara dalla storia.. 6 milioni di persone non devano mai essere dimenticati

    • MARGHIAN says:

      Piu’ di sei milioni, se ricordiamo le vittime di altri olocausti, nella storia, anche recente. Vanno ricordate anche le persecuzioni dei cristiani nella antica roma, e giustamente tu ricordavi nei tuoi post la strage del sand creek, e ricordiamo anche i milioni di indios stermiati dai conquistadores, , le torture nelle guerre fredde o calde che siano. Tutto dobbiamo ricordare. Anche le ragazze bruciate come “streghe” dalla inquisizione.. Non solo in passato, ma proprio “oggi”, nella storia in cui noi siamo in vita. Il Vietnam, e piu’ in qua nel tempo I campi di concentramento in bosnia, gli eccidi in ruanda, Piazza Tien An Men”. I i “gulag” sovietici” durante la guerra fredda. Ricrare tutto. Paura che l’uomo non riesca a imparare dalla storia. Anche la canzone di Guccini dice queseto: “io chiedo: quando sra’ che l’uomo potra’ imparare, a vivere senza ammazzare?”. Quest’altra canzone parla proprio della risposta, a questa domanda: “la risposta, amico mio, vola nel vento…” Ciao 🙂

      • MARGHIAN says:

        Come ho detto e scritto, le due canzoni sono cmplementari: “io chiedo..comee puo’ l’uomo uccidere un suo fratello?” (Guccini). “La risposta, amico mio, soffia nel vento (Dylan).

      • Rebecca Antolini says:

        si caro Livio vengono facilmente dimenticati gli altri olocausti nel mondo come anche quello del olocausto canadese contro gli nativi americani..

        .. l’antisemitismo e molto presente su questa terra, e viene sottovalutato.. finché ci sono persone che differenziano fra le varie gruppi etniche cosi dette RAZZE e la discriminazione per il credo (religione) siamo lontano di avere una umanità in cui tutti si rispettano…

        non credo che noi tutti possiamo vivere tutti come fratelli e sorelle il nostro ego ci impedisce, ma portare rispetto verso il prossimo si potrei imparare..

    • MARGHIAN says:

      Si’, Rebe’, infatti anche John Lennon, pur se credeva (buddhista) nella canzone “imagine” dice “..and no religions too”, “e anche con nessuna religione”: “immaginaun mondo senza confini, un mondo di fratellanza fra gli uomini, e anche senza religioni..”. Che non vol dire “senza religione” come lo intendevano i sovietici, “senza Dio”, ma anzi Lennon intendeva “senza di religioni”, con un concezione di Dio molto piu’ grande da non averne bisogno. La cosa e’ idealistica, infatti Lennon dice non a caso: “you may say I’m a dreamer”, “tu mi potresti dire che sono un sognatore” (aggiunge poi “but I’m not the only one” – ma non sono il solo..), ma davvero immagina se tutti credessero in un dio di fratellanza, tutti avessero una fede perfetta (lo so, umanamente imposibile, ma se fosse..), se cosi’ fosse, NON AVREMMO BISOGNO di religioni. Gesu’ stesso, che secondo i cattolici e’ Dio incarnato, se l’uomo fosse cosi’ saggio, NON SI SAREBBE SCOMODATO, (“non NE hanno bisogno…”). Padre Pio diceva che esistono extraterrestri che non hanno commesso il peccato, e- aggiungo io- che la Terra, e’ la VERA pecorella smarrita: Immagina Dio che Disse: “trascuro gli altri miliardi di pianeti dove gli abitanti credono in me, dove regnano la pace e la giustizia (questi sono a posto…) e mando mio figlio a redimere la gente di quel pianeta (la Terra), che si e smarrita…”.
      E’ possibile…/scrivo questo, perche’ molti dicono, teologi e credenti praticanti, che non esistono razze (qui “razza” ha valore positivo, di “specie”) aliene perche’ SULLA TERRA C’E’ STATA L’INCARNAZIONE DI CRISTO…”. Questo invece non vuol dire niente perche’ se pure l’incarnazione di Cristo e’ un evento unico, SULLA TERRA, non significa che non ci sono altri esseri. Puo’ voler soltanto dire che NOI siamo stati i piu’ BISOGNOSI di redenzione. E ancora abbiamo questo bisogno, ma sta a noi. migliorare moralmente, e crescere… ciao, bussy 🙂

      • Rebecca Antolini says:

        Sai io non voglio più credere in un Dio manco meno in qualsiasi religione… il Dio della Bibbia e vendicativo egoista e presuntuoso..

        Quando osserviamo il mondo possiamo dire noi siamo veramente fatto al immagine di Dio. Questo Dio non ha mai fatto qualcosa per l’essere umano, solo punizione, sacrifici ecc…

        Se vogliamo noi qualcosa cambiare non serve Dio, ma responsabilità e rispetto, forse cosi impariamo anche .di amarsi prima o poi

    • MARGHIAN says:

      Ciao Rebecca. Capisco, anche io dubito, ma il commento non è par farti credere in dio o religione, il commento riferito alla canzone di Lennon si basa su degli esempi, “immagina Dio che dice…”, Dio, un dio vero, che “se eiste” dice..”,nel senso che un vero Dio veramente grande, se c’e questo Dio, non bada alle religioni. Allora, riprendo: se Dio e’ davvero Dio, non si cura tanto nemmeno del fatto che tu creda o meno nella sua esistenza, ma del fatto che uno cerchi il bene. Immagina uno che dice io non credo in dio” ma che poi e’ buono, ama la famiglia, perdona, ama gli altri. Un vero Dio non puo’ dirgli, in un giudizio, “eri moo buono, un santo, ma non ti posso accettare perche’ non credevi nella mia esistenza”, come non puo’ dire -un vero dio d’amore- eri buddhista, dovevi essere cattoligo…”. No, e questo intendeva Lennon, “immagina un mondo senza religioni”, senza bisogno di religioni diverse perche’ Dio stesso, se c’è, non ne ha bisogno, e non pretende sacrifici di agnellini e maialetti.
      Mi dispiace per la tua vista, e che tu non possa leggere..se ci riesci, quando stai meglio, usa magari una lente, se possiible. Non per tutto il testo, ma per qulache parola, e per il commento. Scusami tu, se scrivo commenti lunghi 🙂
      Stammi bene, Rebecca, buon fine settimana e bussy 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s