Per sorridere un po’ – Astuzia felina

ASTUZIA FELINA

Ciao. Qualche ora fa, rientrando a casa dalla uscita serale, giravo la chiave del cancello e ho visto la gatta al centro del cortile. MI ha guardato per qualche secondo, poi si è girata ed è corsa verso una finestrella laterale che dal cortile da’ nell’antibagno dal quale poi si accede ad una delle due cucine, quella che non uso “come cucina”. Un balzo, e la gatta era dentro. Entrato nella stanza, ho trovato la gatta in una posa che mi è subito sembrata ..fotogenica, e la scena divertente. La gatta non è salita sopra la cartella per caso. No no, lei fa le cose a ragion veduta. “Metti nella ciotola il mangiare, e io ti lascio mettere in ordine…Infatti la sua strategia è stata proprio questa, correre e salire sul tavolo, mettendosi sopra la cartella che volevo sistemare. Il suo sguardo vivo e intenso, il suo miagolio “umile”, hanno fatto il resto: impossibile non darle una carezza, carezza che ho filmato con il cellulare….

BUONA NOTTE

-e buona domenica domani-

Marghian

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI QUASI 64 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in animali amici, humor, Miei video. Bookmark the permalink.

14 Responses to Per sorridere un po’ – Astuzia felina

  1. silvia says:

    E’ stupenda la tua gattina, serena notte 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Silvia. Bella vero? Succede che in estate la peluria sembra meno folta, e sia un po’ magra, e che da fine settembre la peluria aumenti e acquisti u po’ di peso -mantenendosi comunque agilissima-e diventando piu’…”appariscente”, questo ho notato nei 7 anni che ce l’ho.
      Questa sera avevo intenzione sulle prime di postare solo la barzelletta (che avevo gia’ scritto, era solo da inserire nel post, l’ho scritta su immagine “paint”), ma poi vedendo la scena della gatta che si è messa in posizione “adatta”, rapidamente ho pensato di fare il filmato e mentre riprendevo pensavo “combinazione, questo e’ anche in tema, lo pubblico…”.
      Ciao Silvia, serena notte anche a te 🙂

  2. Laura says:

    Quanto e’ bella, adorabile, 🙂

    • MARGHIAN says:

      Adorabile, e adorata, ciao Paola. Adorata nel senso che succede spesso che se incontro una signora questa mi dice “….tante cose, e saluti alla sua gatta…”. Gente che passa di fronte al cancello, o dall’altra strada la vedono affacciata alla finestra. Anche ieir mattina. due ragazzine: “che bella!”. Le ho fatto il video vedendo che si era messa sopra la cartella che avrei voluto sistemare assieme ad alcune altre cose. Si e’ messa proprio li’, quasi a volermi “disturabre” di modo che prima le dessi da mangiare, cose che ho fatto dopo il video, Alla fine del filmato, proprio alla inquadratura finale ho pensato di pubblicarlo, infatti mi si sente dire piano “ciao..”. Nell’ultima inquadratura, se la gaurdi a scermo intero, noti la gatta in tutta la sua immensa bellezza 🙂 🙂
      Ciao, buona domenica.

  3. Misteryously says:

    Buongiorno è bellissima

    • MARGHIAN says:

      Ciao. Grazie. A te un grazie piu’ sentito perche’ so che un gatto ti piace con il pelo nero nero, gli occhi rossi, che digrigna i denti, gli artigli bianchi che luccicalo alla luce della luna piena, una mano pelosa con le dita nodose che lo accarezza e facendo questo, con una voce profonda, sai di quelle che fanno accapponare la pelle gli dice: “ciao..fedele amico della notte….”- Mentre invece la mia gatta e’ tutta bianca, docile…Quindi, piu’ grazie ancora 🙂

  4. 😀 😀
    Stupenda la tua gatta!

    • MARGHIAN says:

      L’hai guardato a schermo intero? Nell’ultima inquadratura, tutta la sua bellezza si manifesta. Non metto questo video su facebook (non adesso) perche’ solo qualche giorno fa ho fatto un post sulla gatta, solo per questo. Ricordi certamente l’immagine della gatta che mi “accoglie” davanti al cancello, sulla quale immagine ho suonato “la gatta” di Gino Paoli .Fra qualche mese,, magari, ci mettero’ anche questo. Ciao 🙂

  5. ili6 says:

    Troppo bella la tua gatta, ha un aspetto regale!
    e la storiella che hai raccontato è simpaticissima 🙂 ci vogliono sì almeno due lingue di questi tempi 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Mariro’. Carina la storiella eh? E bella la gatta. Mi e’ piaciuta la “posa” che aveva, e poi come vedendo me che aprivo il cancello, è corsa via dal cortile, saltando dalla fiestrella dell’antibagno che da su una verandella perpendicolare a quella piu’ grande, e’ andata a mettersi proprio sopra la cartella che volevo sistemare. La sua “vena di attrice”,rimasta immobile anche durante le carezze e la ripresa. e’sicurament dovuta al fatto che voleva da mangiare e,quando e’ cosi’, la sua politica e’ mettersi dove mi disturba, tipo sulla sedia dove mi devo sedere per mangiare. Oppure, se proprio”io on ho capito”, fa cadere di proposito un seggiolino, una scopa, tira giu’ l’asciugamani del bagno dal pomello dove e’ appeso, per attirare l’attenzione. Delle volte glielo faccio apposta, allora si avvicina, mi sfiora la gamba ed emette un miagolio umile..fa cosi’ anche quando vuole che le apra una finestra, o una porta. Le porto il da mangiare, o l’acqua, o le cambio la sabbia, allora faccio per prenderla e “via”, non si lascia prendere. Ma spesso fa cosi’, venirmi vicino, anche per affetto. Non so se ricordi o non ricordo se hai letto, la storia-vera- e’ in un post, quando prese un fiore finto da un vaso- che aveva lascaito cadere, e’ chiaro-, una “rosa rossa”; salto’ sullla tavola e me lo mise davanti alla scodella del caffellatte. . La presi fra le mani, guardandola ben bene, “grazie, bella…”. Quasi un numero da circo, se le si potesse fare tale azione a comando. Ma lei lei non va “a comando”, come l’ubbediente cane. Fa quelo che gli va di fare, quando vuole.
      Io sono a posto, parlo italiano, e l’inglese…- il sardo non conta, pur se e’ una lingua bellissima… 🙂
      Gli animali parlano molte lingue, come un serpentello marino non velenoso che assume la colorazione di un altro velenoso, a dire “sono velenoso anche io eh?”. La mantide che diventa come una foglia, parlando alberese, il polpo grande trasfrmista…ma l’uomo non e’ da meno. Oggi non ne ha bisogno, ma i cacciatori boscimani africani ad esempio (e sicuramente i primitivi millenni fa), fanno i versi di certi animali, per attirarli o respingerli- onde non impedire di cacciare altri animali, per allontanarli dagli alberi da dove devono raccogliere qualcosa, ecc.
      Un mio zio, saspeva fare la gallina e il gatto alla perfezione. E non era un cacciatore, ci riusciva. Ciao 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s