LINDSAY STIRLING

Ciao. Oggi ha fatto caldo un casino, ma una bellissima giornata da mare. Vi racconto che questa domenica, il paese era praticamente disabitato. Gran parte degli abitanti sono stati “assorbiti”, “fagocitati”,  come avviene ogni anno, dalla festa religiosa con la processione delle barche che si svolge una settimana circa dopo ferragosto, sempre di domenica mattina. Praticamente il paese era  un deserto, ti embrava quasi di possederlo (tipo “tutta mia la citta'”, Equipe 84). Bello pero’. Niente macchine, niente schiamazzi- si godeva gia’ di qeusto da ieri notte-. Bello, però ogni tanto. Io e due amici abbiamo preferito andare controcorrente, tutti alla festa, e noi siamo andati in un posto di mare,  balneabile. Sono tornato poco fa. Era bellissimo, l’acqua era di una trasparenza tale che quasi il fondale sotto di me e gli amici che nuotavamo faceva quasi impressione. “Immaginate ragazzi, se l’acqua si smaterializzasse e cadessimo sul fondo, che spanciata….”- “Ah, meglio di no..”- “tranquilli- ci dico io, “tanto non succede, e non ci sono squali….”.

LINDSAY STIRLING

Ieri sera dallo smart tv ho visto e gustaato su youtube questo video di una violinista. E’ Lindsay Stirling. Qui, in questo videoclip, ella fa la parte di una artista di strada. E’ una ragazza che si fece conoscere ad America’s got talent”, dove i giudici di gare le dissero che con la musica non sarebbe andata molto lontano, nonostante le fosse riconosciuto “un certo talento”. Ella, una ragazza californiana che gia’ a cinque anni ascoltava la musica classica suonata da suo padre e che a sei anni comincio’ a studiare lo strumento. Quei giudici del “talent” del 2010 si sbagliarono. Infatti Lindsay vinse nel 2005 in altri due talent, nel 2013 ha fatto un tour in Canada e in Europa, oltre che naturalmente in USA; oggi tiene concerti in tutto il mondo. Quindi, una ragazza che sa il fatto suo.

LINDSAY STIRLING HALLELUJAH

Qui avete magari sentito anche la mia versione artigianale (tastiera)), a commento di di uno “slde” che ho postato, con delle mie piccole riflessioni.

A questo punto, penso proprio che non possa mancare questa bellissima e struggente versione  dell’ autore della canzone “Hallelujah”, Leonard Cohen

(altro blog)

CIAO

Marghian

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI 67 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in musica. Bookmark the permalink.

11 Responses to LINDSAY STIRLING

  1. silvia says:

    E’ eccezionale, buona serata Marghian 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Silvia, grazie. Stavo modificando per aggiungere la versione con Leonard Cohen, ma toccando qualcosa mi son visto sparire tutto, ma per fortuna non avevo ancora cliccato su “aggiorna” e non ho perso il post. Adesso ci metto il video di Cohen.
      Ciao, buona serata anche a te 🙂

  2. lucetta says:

    Fantastica Lindsay Stirling. Applausi.

    • MARGHIAN says:

      Ciao Lucia. Si’, fantastica Lindsay. Per me significa qualcosa di particolare, essendo una mia nipote Francesca, figlia di mio fratello Antonio, una ragazza che suona bene il violino, e questa musica, sua sorella, il flauto traverso. Brave, pur se ne’ l’una ne’ l’altra vivono di musica, come lavoro fanno tutt’altro. Ma il violino di mia nipote si allaccia al fatto che la violinista sarda di origini rumene, Anna Tifu, dello stesso livello e bravura di Lindsay (pur se la Tifu si attiene di piu’ al classico, l’altra fonde il classico con altri generi piu’ moderni che non ti cito per non essere noioso a doverti spiegare cosa sia ad esempio l’hip pop), ha suonato il violino in ospedale PER IGNAZIO. Per merito della dottoressa primaria dell’hospice di Cagliari che ha organizzato la visita della ragazza con suo apadre a sua volte violinista a Ignazio, ivi ricoverato. Ignazio parlo’ con la dottoressa e suoi colleghi di un ritratto della Tifu fatto da Ignazio e nel giro di qualche settimana abbiamo su volonta’ di Ignazio e su richiesta gentile della dottoressa e del personale, il quyadro a Cagliari. Ignazio ha regalato alla violinista il quadro, e lei ha suonato UN BRANO di una complessita’ inaudita, per Ignazio. Il padre di Anna, porse a Ignazio il violino, uno stradivari del valore di 15 milioni di euro! E disse “guardi, per un minuto mi sono sentito ricco…” pèoi la foto, con in bella vista il quadro, tenuto da Ignazio, e lei che tenevain mano il violino. Un scambio di arte, fra pittura e musica. Pur nel momento delicato della sua vita, lo disse lui stesso, Ignazio ha trascorso “un pomeriggio stupendo”. Merito dei medici e infarmieri, persone stupende. Ciao Lucia, buona serata 🙂

  3. Laura says:

    Troppo bella, anche tu sei bravissimo, che bello nuotare nell’acqua trasparente, sei fortunato Marghian come lo sono io quando giro nel bellissimo Monferrato, facciamo come in quel film con Cameron Diaz e Kate Winslet (questo: https://www.mymovies.it/film/2006/lamorenonvainvacanza/ ) praticamente ci scambiamo casa per le vacanze, 😀

    • MARGHIAN says:

      Ciao Ho visto- ma non ho visto il film – . Carino, Laura. E perche’ no? Solo che il vantaggio deve essere di entrambi, invece, toto il mare, e tolta l’estate- il mare in inverno non piace tanto…-, il mio paese e’ noiosissimo. In inverno, poi, te lo raccomando. Pensa che seriamente, in inverno (per “inverno” intendo da fine ottobre a fine aprile, e anche maggio), non c’eanima viva nei paesi, specie nei paesi sardi. Si’, in vespa potresti vedere tanti posti ma, questo e’ un mio parere, il paese mi ha stufato, davvero.
      Siamo passati dallo scherzo al serio, magari vendere qui casa e prendere appartamento a Oristano, che’ e’ gia’ una cittadina o (ma e’ solo una idea, ne ho parlato con mia sorella), anche andare su’, a Torino, se la cosa si presenteera’ “fattibile”. Qui, davvero, trovo bello solo il mare, ed e’ solo d’estate, il resto e’ noia 🙂

      La violinista, brava vero? E’ figge 🙂
      Ciao, buona serata 🙂

      • Laura says:

        Non pensarci ti prego di lasciare la Sardegna, terra meravigliosa, lo sai che nel 2009 quando sono venuta in vacanza dalla mia amica a Gonnesa gironzolando qua e la’ avevamo trovato una pizzeria in vendita, a Santadi, ti giuro che volevo prenderla e trasferirmi li’ con tutta la famiglia, 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ti ringrazio Laura per voler cosi’ bene alla Sardegna, ma non e’ la Sardegna a non piacermi, ma il paesino e il poco che offre (pensa all’inverno, nei paesini). Prima cosa, non sto andando via, poi vedro’.
      Dipende dalle situazioni, mio fratello adorava il silenzio del suo vicinato qui in paese, e egli stesso capiva: “per me e’ diverso, hai ragione tu che sei da solo, a dire di non apprezzare il silenzio del tuo vicinato” . Mi vedo: una vecchia sola sola con le buste della spesa, tutta tremolante (non e’ un disprezzo, anzi ha 86 anni…), qualche altra vicina e qualche cane e gatto. Questo silenzio tedioso che ti ho descritto sembra contrastare con il fatto che passano le macchine quando sto registrando. Quelle passano, eccome. Le sento anche adesso.
      Un conto e’ se si ha famiglia (e perisno una attivita’ a conduzione familliare, tipo “la pizzeria”. Ma da soli, nel paesino, e’ una noia trementa. Meno male che io prendo la macchina, da solo o con qualche amico vado a Oristano, al cinema e ad un ristorante (seppur raramente), e riesco a distrarmi un po’. Odio il paesello, questo e’ il mio problema. Comunque e’ solo una vaga idea, staro’ qui ancora per molto, credo.
      “a Santadi”. Sai che c’e una “santadi” anche qui vicino? A tredici chilometri. Ci passo spesso, andando al mare, e’ un gruppo di poche case. Non e’ strano, ci sono anche due “Solanas”, nome che ti trovi anche in Spagna e in Messico. Paesi dal nome spagnolo, come Vallermosa, nome tipicamente spagnolo. O Oppure Monserrato, grosso centro attaccato a Cagliari, in Spagna o Messico e’ “Montserrat”, che li’ in quei posti è nome sia di localita’ che di persona.
      Su Santadi feci una battuta quando con mio fratello in Piemonte andammo a “Santhià”, io gli dissi “santhia’..seus a santadi!” -siamo a Santadi..” una cosa che ho trasmesso anche agli amici, a santadi io dico “eccoci a santhia’, Piemonte..”. Come come per un paese che si chiama Seneghe, io hoo inventato da dire “ragazzi, siamo in senegal”. Ciao 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Laura. “Ma non e’ la stessa Santadi…”. se leggi bene ho specificato benissimo: “sai che c’e una Santadi anche qui vicino? a 13 chilometri…..”, poi ho accennato a due “solanas”, eccetera, avevo capito benissimo. Ciao Laura, anche tu a simpatia non scherzi 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s