PLANCTON

PLANCTON

Ciao. No, non è un post scientifico sul plancton marino; anche perché, se così fosse, lo avrei scritto, come mia consuetudine e abitudine,  sull’altro blog.  “Plancton” è una canzone di un cantautore sardo, Piero Marras. Un testo che ha per protagonista, comunque, il plancton. E il mare, in cui esso vive, e muore. Soprattutto muore per colpa del mare malato, il mare di un pianeta che la mano dell’uomo sta danneggiando, a suo stesso svantaggio. La balena, che rigurgita la sua cena di placton malato e che, in un ambiente marino che era un tempo fonte di vita, va a morire spiaggiata. L’agonia del plancton, questa” microorganica materia”, è anche la nostra, lenta e inesorabile agonia. Sempre che l’uomo, prima o poi, non rescinda da un  comportamento entropico e distruttivo, non certo degno di un re del creato.

plancton

Plancton, parola greca che sta per “vagabondo”, è l’insieme dei miliardi di organismi acquatici di grande varietà, sia animali (zooplancton) che vegetali (fitoplancton), piccolissimi organismi  dalle  dimensioni comprese tra meno di un decimo di millimetro e i quattro, cinque centimetri, che fluttuano, in balia delle correnti, senza contatto con il fondo del mare.

PIERO MARRAS

PLANCTON

La canzone dice che il plancton nel mare “non puo’, ne’ sa capire che quei rantoli dell’onda, come musica solenne, lo accompagnano a morire”- E’ anche la nostra condizione, nemmeno noi capiamo il perché di una lenta ed inesorabile morte. Ma esiste una differenza: noi abbiamo colpa, almeno in parte, del nostro destino; con la aggravante di coinvolgere, nelle nostre scelte dissennate,  anche gli altri esseri, che hanno l’unica colpa di esistere; e il merito di farci vivere. Ciao.

Altre canzoni di Piero, qui e qui

(Altro blog)

BUONA SERATA E BUON FINE SETTIMANA

Marghian

 

Advertisements

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI QUASI 64 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

2 Responses to PLANCTON

  1. Laura says:

    Bel post Marghian, buon weekend, 🙂

    • MARGHIAN says:

      Questa sera al bar, con un amico ricordavamo i tempi in cui si andava al’uno a casa del’altro a suonare la chitarra. “Plancton di Marras, la cantavi bene..”- fa ui-. E io che gli ho detto “eh, ma tu, facendo De Gregori eri unico…” . Ciao laura, buon weekend 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s