LA SERA DEL GIORNO DI NATALE, HO CANTATO UNA CANZONE SARDA SULLA NOTTE DEL NATALE -(videoselfie)

Ciao. Ieri sera, mentre in cucina avevo appena buttato la pasta. MI e’ venuta una folle idea: registrarmi col telefonino. Naturalmente una canzone sul Natale. Una interpretazione casereccia e improvvisata di uno dei nostri canti tradizionali di Natale. Ora pubblico il video, compio ancora questo atto di indomito coraggio 🙂

Anche per un mio saluto piu’ …”vivo”

NOTTE DE CHELU

Versione casereccia improvvisata

Ho potuto riascoltarmi solo dal cellulare, non avendo ancora l’audio (dovrei ormai far vedere il computer da un tecnico, non avendo risolto nulla con i miei tentativi- controllo dei collegamenti, impostazioni di mixaggio dei toni audio, eccetera-. La canzone “Notte de chelu viene eseguita da cantanti solisti (in genere voci femminili) o da gruppi folk, con sonorita’ tipiche della musica etnica sarda. Io mi sono basato sull’accompagnamento trazizonale della mia zona detto  di “Mi e La”, chiamato cosi’ perche’ l’accompagnamento  non scantona quasi mai dagli accordi di Mi maggiore e La maggiore, a parte qualche passaggio (chi sa di chitarra si accorge di un passaggio in “si minore” e in “Re Maggiore”), ma si ripete prevalentemente il passaggio in Mi e La.

Qui ho volutamente  fatto un uso un po’ “improprio” del “Mi e La” . Col Mi e La in genere si accompagnao i versi cantati improvvisati dei poeti estemporanei della zona della Pianura del Campidano. La melodia di Notte de Chelu e’ pero’ tipica del folklore Nuorese: ho un po’ miscelato il genere  “Oristanese” (l’acompagnamento di MI e La) con la melodia del Nuorese di Notte de Chelu, in genere fatta con arganetto, flauti di canne e cori vocali.

MI insegno’ a suonare il “Mi e La” un mio zio, che da giovane fu l’accompagnatore preferito dello “Ziu Peppinu Ghiani”, considerato negli anni ’40 e ’50  il miglior poeta improvvisatore della Sardegna del genere detto “a sa repentina”, ossia “improvvisazionie veloce”, “repentina”, appunto -praticamente dei “contraddittori cantati”, fra due o tre “cantadores” sul palco; dal semplice “sfotto'” tipo gli stornelli” a, soprattutto, disquisizioni di profondo livello filosofico, storico e culturale . Il canto a “sa repentina” è,  se vogliamo,  l’equivalente del “canto a ottavas” Nuorese. “Ziu Peppinu”, il poeta, non era mio zio: “ziu” sta anche per “Signor….”-

Il testo è abbastanza comprensibile e tradizionale al non plus ultra: “notte celeste e’ questa, ogni cuore si sente abbondare di allegria perche’ nella grotta e’ nato il Bambino, per liberarci dall’inverno. Ha lasciato il cielo lucente e venuto e’ a soffrire nella grotta, figlioletto di povera gente, è il figlio del Re Divino…”

Qui c’è la vera “Notte del Chelu”, con la traduzione completa

Dalla stupenda voce di Anna Maria Puggioni, gran dolce signora

-Con bellissime immagini della Sardegna

Ciao, passate ancora buone e belle Feste 🙂

Marghian

 

Advertisements

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI QUASI 64 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in Miei video, musica. Bookmark the permalink.

15 Responses to LA SERA DEL GIORNO DI NATALE, HO CANTATO UNA CANZONE SARDA SULLA NOTTE DEL NATALE -(videoselfie)

  1. Alidada says:

    bravissimo! … Che bella canzone che arriva dritta al cuore come tante musiche tradizionali che si cantano in questo periodo. Grazie di questo bel regalo che ci hai fatto…Buone feste a te mio caro Marghian

    • MARGHIAN says:

      Ciao Alidada, grazie! Guarda, e’ stata la cosa piu’ improvvisata che puoi immaginare, sono rientrato a casa dalla piazza dpve stavo a chiacchierare con degli amici; mi sono cambiato (come hai visto, nel video sono in canadese, la uso in casa e quando vado a correre) ed ho messo la pentola nel fornello per fare la pasta. Dopo aver buttato la pasta, girata un po’ versato un po’ di sale, dato che canticchiavo “notte de chelu” mi son detto “ora faccio un video la canto con la chitarra e mi riprendo con il cellulare, e’ questione di un minito….”, e cosi’ ho fatto, e la pasta non si e’ scotta 🙂
      Ho scelto il cellulare perche’ il pc mi registra pessimamente. Volume piu’ potente, ma altera la realta’ di suoni e voce.
      Ciao.Alidada, grazie ancora, e passa buone feste, ciao e ancora grazie 🙂

      Marghian

    • MARGHIAN says:

      Ah, Alidada. Io ti ho scritto che nel video sono “in canadese”, dimenticando che solo noi sardi (non so perche’) chiamamo cosi’ la tuta da ginnastica 🙂

  2. Laura says:

    Grazie Marghian per aver postato questa meraviglia, sei bravissimo, complimenti, un abbraccio e buona continuazione di festa, 🙂

  3. BRAVO MARGHIAN, grazie per questi auguri 🙂 MERRY*•˚° ★。 ° ˛˚˛★* •。* •。★* •。★*˚
    ° 。* •。˛˚° 。˚•★CHRISTMAS★ 。˚° 。 ° ˛˚° 。˚• °
    ° 。 ° ˛˚˛ * Π__。˚° 。 ° ˛˚˚° • 。 ° ˛˚˚° • 。 ° ˛˚
    ˚ ˛ ˛•˚ */__/~\。˚ ˚ ° 。• ° ˛˚˚° 。 ° ˛˚˛˚˚° 。 ° ˛˚˛
    ˚ ˛˛ ˚ *|田田|門| ˚˚˚° 。 ° ˛˚˛˚*And a Happy New Year!!

    • MARGHIAN says:

      Ciao Rosa, il grazie mio va va voi, sempre presenti. Questo video e’ anceh su facebok. non so se hai visto. La sera del giorno di Natale, come vi ho raccontato, ho messo la pasta a quocere, e sai come succede, “ci metto un minuto”, difatti..
      Ciao, grazie ancora, auguri di continuazione delle feste -merry… after christmas and good year end – se fine settimana si dice “week end”, per fine anno dovrebbe starci bene year end, secondo logica 🙂

      Marghian

  4. Affy says:

    Bravo, questo canto sardo di Natale è stato un bel regalo per noi. 🙂
    Un abbraccio e una carezza a Nives 😉

    • MARGHIAN says:

      Ciao Affy! Sono canti che vanno meglio con la tastiera, magari regolata a effetto organo. Ma vedi, spostare la scrivania del computer (la tastiera e’ disposta a L rispetto alla scrivania), mettere la tastiera in un’altra posizione (come e’ adesso e’ addossata al muro), fisare il telefonino su una sedia vicina alla parete di fronte, tutto molto complicato, mentre ho voluto fare una cosa piu’ spontanea.

      Per alcuni anni (ma ti scrivo di molti anni fa, 1975-1981 circa) ho suonato la messa la domenica, e nei giorni di festa solenne, Pasqua e Natale, talvolta per qualche matrimonio. Conosco i canti religiosi. Bello era suonare i canti della novena del Natale, nove sere bellissime, con i ragazzi del coro. Proprio oggi, ho incontrato una mia ex corista, abbiamo ricordato i bei tempi. Se mi verra’ riproposto di suonare a messa, ci diro’ “va bene, ma solo per suonare eh?”. Come dissi ad un gruppo, ora che mi ricordo, del “rinnovamento nello spirito” nel 1998, suonai alle loro funzioni del giovedi’ sera per otto mesi, poi i turni mi impedirono di contiunare. C’era una certa Rita che io chiamavo “la capa” (femminile di “capo” :)) che alla fine di ogni serata mi diceva “la preghiera come va?”. Erano un po’ fissatelli, e certi miei discorsetti (su questo mi consci…),gli davano fastidio, tipo “se si diventa figli di dio il giorno del battesimo si esclude cosi’ la stragrande maggioranza del genere umano, cosa che io mai posso credere”. O ancora, “non posso credere in un Dio che ha creato miliardi di galassie e che si attacca a se vai o no a messa, se dubiti un po’ o se sei o non sei battezzato..”.
      Comunque, non vado in chiesa da quasi 20 anni (a parte un matrimonio, un funerale, il battesimo di un nipotino). Non per altro, in Dio credo e spero, ma non mi va di essere “indottrinato” come vuole un gruppo o che, voglio conservare in me una certa liberta’ di pensiero. Credere ancora oggi che “chi non va a messa la domenica commette peccato mortale. Credere non significa dire “si’, si’, padrone, comandi..”. lasciai il gruppo anche pper questo: alcuni mi guardavano male perche’ nei momenti in cui non doevo suonare, non alzavo le mani “oh gesu’, oh gesu’…”, per questo quella Rita mi diceva alla fine di ogni funzione “la preghiera come va?”. Come a volermi dire “ma queto qui non si piega proprio…”, eppure fui chiaro: “si’, ma solo per suonare, dato che mi dite che vi farebbe paicere che vi si accompagnino i canti con l’organo”. //Ecco che, se mi venisse proposto, accetterei, ma manterrei comunque la mia autonomia di pensiero, la mia ricerca di fede laica. Che non vuol dire ateismo, attenzione; no, ricerca di fede interiore, basata si’ su Dio e sul rapporto con la gente (amore per gli altri), senza per questo dover aderire a pratiche stereotipate ed imposte,specie da gruppi settari che a vole si rivelano peggio dei testimoni di Geova .
      Okay Affy, auguri per le feste rimanenti, passa un buon fine anno, per il nuovo venturo ci risentiamo, ciao 🙂

      Marghian

  5. renza says:

    Complimenti!
    Sei molto bravo.
    Saluti.

    Renza

    • MARGHIAN says:

      Cioa Renza.Grazie sempre del “bravo”. Eh, purtroppo non posso dedicarmi al suonare piu’ di tanto. In questi giorni sono in ferie, qualche nota od accordo in piu’ ci scappa, ciao AUGURI 🙂

  6. ili6 says:

    Bravissimo! Un canto tradizionale molto dolce. Perfetto gli accordi con la chitarra.
    Ma 4 minuti….la pasta si sarà scotta….evvabbe , fa nulla, ne è valsa la pena 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Mariro’. Grazie. Per la pasta, no, come ho scritto nel commento ad Alidada, “dato che canticchiavo “notte de chelu” mi son detto “ora faccio un video la canto con la chitarra e mi riprendo con il cellulare, e’ questione di un minuto….”, e cosi’ ho fatto, e la pasta non si e’ scotta”. Ero tranquillo, nel pacco di pasta c’è scritto “cottura, 8 minuti” 🙂
      – Ciao, grazie ancora e buon proseguimento delle Festivita’.
      Io me le sto godendo, anche e soprattutto perche’ sono in ferie per questa settimana, ciao ancora grazie 🙂

      Marghian

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s