DOLORES O’RIORDAN, DEI CRANBERRIES

Ciao. Vi sarete accorti – ormai da tempo che in WordPress sto battendo un po’ la fiacca.  Ho pensato di salutarvi , ricordando la cantante del gruppo irlandese dei Cranberries, venuta a mancare qualche giorno fa. Mi e’ un po’ dispiaciuto, per ‘sta ragazza.

DOLORES O’ RIORDAN

Ciao Dolores, adesso non hai piu’..dolores.

JUST MY IMAGINATION

Quest’altra canzone, dal titolo un po’ cosi’, e’ pero’ il suo brano piu’ conosciuto, un po’ il suo “marchio caratterizzante”, per la particolare vocalita’ esperssa da lei, nell’interpetazione del pezzo.

ZOMBIE

PER ORA CIAO, BUONA NOTTE E BUON FINE SETTIMANA

Marghian

 

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI QUASI 64 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in musica, saluti. Bookmark the permalink.

17 Responses to DOLORES O’RIORDAN, DEI CRANBERRIES

  1. Laura says:

    Mi piaceva tanto Marghian, un abbraccio grande, buonanotte, 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Laura. Oltre che per ricordare Dolores, con due suoi celebri brani, con queto post ho voluto almeno lasciarvi un saluto, . Una foce tosta, potente. Purtroppo, nonostante la grinta che sfoderava, era molto tormentata. Si dice, nelle “news” di questi giorni, che il “malore ” non sia stato casuale, ma l’effetto di tante tensioni interiori. “sono stanca di sentirmi gli occhi di tutti addosso”, avrebbe detto la o’ riordan.
      Ciao Laura, buona notte a domani 🙂

  2. Piaceva molto anche a me…
    Un saluto anche a te, Marghian e buon fine settimana! Buona notte! 🌜

    • MARGHIAN says:

      Ho visto il tuo coommento ieri notte, dal cellulare, ti stavo salutando da li’ e poi si e’ chiuso internet. La sto ascoltandoa anche adesso. Zombie magari non piacera’ a tutti per il titolo e il testo, ma e’ li’ che si vede il suo stile, tipico, e la voce.
      “Ciao Dolores,a desso non avrai piu’..dolores”
      (adesso la scrivo nel post) 🙂

      Ciao giorgiana, buona domenica.

      Marghian

  3. Rebecca Antolini says:

    si era una brava cantante… secondo me siamo tutti un po stanco del blog e di wordpress, ma passa e poi si ritorna alla grande buon sabato 😉 bussi

    • MARGHIAN says:

      Ciao Rebecca. Piu’ che stanco (sto aastanza bene) a stare al blog ci va tempo libero. Ho fatto delle commissioni, poi ho pulito tre stanze, altre tre ieri nel primo pomeriggio. Al pomerigigo – quando ce l’ho libero!- vado a correre, poi sto mezz’oretta in piazza,o in un bar (ci vuole anche questo, eccome, guai restare solo con la socialita’ virtuale), e al pc ci sto poco, prima di cena. O nel primo pomeriggio, ma il sabato e la domenica o, quando posso, nei giorni di ferie.

      La cantante era molto brava, con la sua voce particolare. Tipico stile irlandeve proprio. Ed era, anche un po’ figge, come dico io (cioe’ era anche una bella ragazza).

      Tornando al motivo della poca disponibilita’ per i blog, adesso devo ancora far da mangaire. Come ti ho raccontato, ho avuto una mattinata intensissima. Commissioni, pulizia e cosette varie. “E poi si ritorna alla grande”, vero, e forse piu’ di prima.
      Noi sardi abbiamo una frase simpatica, per dire “torenranno ibei tempi” :” ca’ gei torra su manàgu a genna”. E’ una frase che deriva dal gergo dei giocatori a carte di osteria, che dicevano cosi’ quando stavano perdendo: “Eh, ca gei torra su manàgu a genna” Significa “e dai, che tanto tornera’ il mendicante (manàgu) a busare alla porta (genna). Era per dire “mi rifaro'”, “dopo vincero’ io”. Ed e’ diventata quasi un modo di dire, per dire “torneranno i bei tempi”, od anche “staro’ meglio”, “andra’ meglio” . Quindi, chissa’, anche per me… rimpiango i tempi di WLS- avevo si’, anni di eta’ in meno-, ma scrivevo tanto, pero’ andavo a letto alle due raga’.. ciao Rebe’, buon sabato 🙂

      Marghian

    • MARGHIAN says:

      Ho visto Rebe’, ho visto Persia e lil vitellino. Io mi accontento della gatta,Nives- Bianchina.
      E’ talmente sveglia e dinamica, che una volta vedendola correre in casa ho detto “unu gattu, chentu gattus” (un gatto, cento gatti) perche’ e’ talmente veloce che me la vedo dappertutto.
      Ciao 🙂
      “preferisco vivere le giornate piacevoli con Gianni e Tatanka…”. Voglio ben vedere.. talvolta io, non avendo famiglia, scrivo mal volentieri. “E’ una attivita’ bella questa, ma troppo solitaria”. Infatti ieri sera ho visto tre amici e ho proposto loro di andare a vedere il falo’ ceh accendiamo in tutti i paesi sardi per “Santu Antoni de su fogu” (il cuo giorno “suo” era il 17 gennaio mercoledi’, ma rinviato a sabato, ieri, perche’ oggi e’ festa). Si e’ asssitto al falo’, e i fuochi artificiali, e si e’ cenato ìnsieme, in degli stend allestiti in un terreno in campagna, eravamo piu’ di cento persone. Proprio per coltivare le occasioni – purtroppo rare- che mi consentono di socializzare nel reale. Non avendo famiglia, io ho maggior bisogno di: uscire, andare in piazza, una bevuta al bar, un giro in macchina, una camminata o corsa in pineta. Spesso combino con una amica- non esce mai la sera ma va a camminare e correre- o con un fratello che vive ad Oristano, 25 km dal paese natio. E il blog, puo’ attendere (c’era un film, il paradiso puo’ attendere 🙂 ) anzi deve attendere. perche’ poi non si ha tempo, la sera si e’ stanchi, il solito discorso insomma. Ciao, bussy 🙂

      Marghian

      • Rebecca Antolini says:

        Buon lunedì caro Marghian, sperò che avevi un buon weekend, da noi era tutto molto sereno .. e questo che abbiamo bisogno la pace e serenità… bussi buon lunedì ♥

    • MARGHIAN says:

      Bussy Rebecca. Anche a te buon lunedì. Pace e serenità anche a te 🙂

  4. lucetta says:

    Ti lascio un saluto anch’io. Non conoscevo la cantante. Te l’ho detto che sono rimasta indietro nel campo musicale. Mi colpisce che nonostante il successo, il denaro …..dietro queste persone che la gente invidia ci sia infelicità. Ciao e buon fine settimana.

    • MARGHIAN says:

      Ciao Lucia, grazie del tuo saluto. Ricordo tutto, “rimasta indietro”, che ti piacciono Baglioni e Gazze. Io musicalmetne parlando seguo (ti sarai accorta), tutti i generi. Conosco anche cantanti moderni come Fedez o D.j. ax, o la stessa Dolores O’Riordan, e tanti altri.
      “Mi colpisce che nonostante il successo, il denaro …..dietro queste persone che la gente invidia ci sia infelicità”. Su questo punto guarda, la mia e’ quasi una presica costante ad amici o colleghi, che invidiano persone famose, di successo che, lo sappiamo, molto spesso sono infelici e via con alcool, droga, esaurimenti, anoressia o bulimia, suicidi.

      Ti racconto due alcune colleghe del museo dove ho lavorato. E’ gia’ da molto tempo, 1995, c’era ancora Lady Diana. Eravamo in gaurdiola, e loro due sfogliavano un rotocalco (non ricordo se era Gente, o Gioia…), vedendo le foto di Lady D., lo yaght, eccetera esclamavano “ih, beata, oh, beati..”. Io: “Rossana, io non invidio questa gente, i miliardari, attori, principi, cantanti famosi, ma sono infelici piu’ di noi, si drogano, soffrono di depressione, Elvis e’ morto di alcool e bulimia, e anche Lad D. non so non so se e’ proprio felicie anche lei..”. E la collega, “Livio, io mi sto pagando il mutuo, mio marito ha poco lavoro, mio figlio che studia, cosa dici..”- Arrabbiatissima! (voleva sicuramente intendere “tu, scapolo, non hai problemi, non puoi capire…”). ‘ A rossa’- le dissi allora io-, quando ero disoccupato, lavoravo saltuariamente, sono andato anche a fare il lavapiatti, la pensavo esattamente come adesso, non li invidio. Se ti offendi, scusami, come non detto…”.

      Infatti e’pazzesco come, con una cronaca che da sempre parla di disastri cui i personaggi ricchi fanno incontro, la tente li continui ad invidiare . Questo e’ frutto di un maerialismo stupido. Come quando a me si dice “beato te, scapolo, ti restano soldi…”. A parte che qeusto e’ solo un luogo comune, ma anche se fosse….la gente considera solo l’aspetto materiale della vita. Ciao Lucia.

      Marghian – o Livio, se preferisci, sono sempre io 🙂

      • lucetta says:

        La maggioranza è interessata solo ai soldi…purtroppo. Per il denaro si ammazza, si truffa gli altri, si commettono cose gravi. Non dico che bisogna amare l’indigenza ma quando si ha il necessario per vivere dignitosamente, bisognerebbe esserne contenti e soddisfatti e non stare sempre ad invidiare cantanti, attori, reali ecc.ecc. perché non sono proprio da invidiare.

    • MARGHIAN says:

      Ciao Lucia. Hai ragione, eccome. E’ un segno di cio’, sul fatto che per la gente contano solo i soldi, anche un fatto come questo che ti racconto, di un mio collega. Eravamo in servizio, di pomeriggio. Non c’era da fare, e in gaurdiola si chiacchierava. Arriva un suo figlio, Marco, sale da noi e chiede a suo padre dieci euro per benzina per il motorino. Mentre glieli dava, guardo’ me e mi disse: “beato te, Livio, beato te..”. Il figlio ando’ via,e lui: “capisco Livio non trovar nessuno quando rientri a casa, ma per il resto…”. IO gli risposi un po’ contrarioato “ma Giovanni, quale resto? Per il fatto economico?”. E lui “si’, non hai problemi, ti rimangono soldi…”. “Senti Giovanni”, gli faccio io. “Ammesso che sia vero che mi rimane qualcosa dello stipendio, ammettiamo pure. Ma conta solo questo? Hai una moglie che ti ama, jhai realizzato due ragazzi splendidi, Marco e Alessandro, io sono da solo, e mi dici “beato te”. Giova’, fatti un giro va’? “. Proprio lui che ha due entrate, anche lo stpipendio della moglie, e ha un podere dove ci lavora la domenica, e i fiesetivi. “I soldi, i soldi, i soldi…”. La gente e’ “prangi po’ pani”, diciamo noi. Significa “piangere per il pane” riferimento a chi, pur avendo soldi e benesere, si lamenta sempre.

      A parte l’aneddoto, e’ cosi’. “Non dico che bisogna amare l’indigenza ma quando si ha il necessario per vivere dignitosamente..”. Giusto Lucia. Buddha predicava, dopo aver nella sua vita “toccato il fondo” nella poverta’ (fece come San Francesco, da principe si fece povero per “capire la sofferenza nel mondo”) ed esesrsi ripreso, “la mezza via”, “il mezzo sentiero”. Che i sovrappiu’ era inutile, eccetera.
      Infatti io mi ritengo fortunatissimo, per los tipendio che ho. Mai un “gratta e vinci”. Anni fa giocavo talvolta a totocalcio, ma in gruppo, giusto per partecipare con gli amici a qualcosa, ma non ci ho mai tenuto. Ma la gente, diamine, ruba e uccide per i soldi, anche per pochi soldi. Vai a parlare con la gente di problemi che non siano di tipo materiale. Torno un po’ sul personale, per fare un altro esempio: “mio figlio ha un lavoro precario”. ^”MI dispiace”. “Io ho soffeto per la timidezza”, a momenti ti si ride in faccia. Infatti io ora evito di parlarne, se non con chi capisce. In genere la gente e’ superficiale. Ciao Lucia 🙂

      Marghian

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s