UN SALUTO, con canzone e pensierino.

Ciao carissime amiche, ed amici. Finite le feste, dopo l’ultimo post in odore di Epifania, dato che riguarda una suonatina che io ed un amico ci siamo fatti a casa mia il 6 gennaio, a mezzogiorno circa, sono gia’ passati alcuni giorni di totale mia inattivita’ “virtuale” (quella cosiddetta reale e’f in troppo intensa, a discapito della prima, certo meno importante ma importante, come ogni altro svago o passione), ho deciso di lasciarvi almeno un saluto, una canzone, che e’ questa, di Enrico Ruggeri.

IL GIUDIZIO UNIVERSALE

Gesu’ e’ appena nato, secondo le nsotre celebrazioni, sarebbe prematuro parlare gia’ di giudizio universale. Ma, a parte la mia battuta, e questa piccola “Apocalisse secondo Enrico”, mi viene da pensare che, se ci sara’ un giudizio universale, non credo che sara’ cosi’: milioni e milioni di anime, nude, sospese in una luce diffusa bianco celeste, fra le nuvolette,  tutte che guardano su’, e sopra di loro una sedia dorata, circondata di esseri bianchi con le ali, e su questa sedia un anziano imperioso, con folta barba bianca che adorna un viso austero e da questa figura una voce poderosa che dice “ehi, voi…” e via a emaanre sentenze di premio e castigo. Non penso che sara’ come nella Cappella Sistina, con buona pace di Michelangelo e del papa che gli commissiono’ l’opera e che persino si arrabbio’ con l’artista perche’ dipinse Dio “troppo dolce” e “non vendicativo”. Forse sara’ ogni anima- se questa esiste..- a rendersi pienamente conto del male e del bene commesso, e a chiedere venia o fare ammenda in riferimento al male, e a gioire  per il bene. A giudicarsi, insomma, circa il suo operato individuale, in piena avvertenza e consenso.

O forse, sara’ l’universo stesso che, nella sua crescita evol evolutiva, conserva ogni “ricordo” o “memoria”  di ogni evento, sia cosmico che subatomico, di ogni cosa compresa ogni nostra azione, pensiero o persino respiro  e che, giunto a  maturazione, fissera’ in un etere senza fine tutto cio’ che,  nel tempo e’ stato, comprese le nostre vite, e quelle di ogni essere, in un ologramma che le conterra’, tutte. Come lessi nella recensione ad un libro, “Dio sara'”: “non esiste, nell’universo, la materia non vivente. Tutto vive e cresce in complessita’ per mezzo dell’Amore…”. E, aggungo io, fino ad una perfetta sublimazione del tutto. E forse esiste un infinito futuro, o presente,  che ci attende, e dobbiamo soltanto arrivarci, percorrendo i binari evolutivi del cosmo, e della storia. 

Comuque stiano le cose, Certo e’ questo “giudizio universale”,  anche se visto secondo una ottica tradizionale, religiosa, non sara’ domani, ne’ fra qualche decennio. Mi suona strana anche questa cosa dei cosiddetti “ultimi giorni”. L’Universo, tantomeno Dio, non va a giorni, come li pensiamo noi.  Ma ad ere, ere lunghissime. Quindi, lascio dire ai predicatori di apocalissi e nuove ere, che se la menino pure con predizioni di escatologie e sventure imminenti,  specie in nome di un creatore che, in quanto creatore, non ama distruggere, ne’ io penso, farci paura. Sara’ forse la storia del mondo,l’esetremo giudice, che avra’ come metro di misura la suprema legge di causa ed effetto. Fino al risultato finale, che riguardera’ forse ogni cosa. 

CIAO CIAO

Marghian

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI 68 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- ; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. SONO IMPIEGATO STATALE IN PENSIONE. MI OCCUPO DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in musica, Pensieri, saluti. Bookmark the permalink.

17 Responses to UN SALUTO, con canzone e pensierino.

  1. Laura says:

    Mi piace molto Marghian, ti mando un caro saluto, 🙂

    • MARGHIAN says:

      Buttato tutto cos’, Laura, con qualche correzioncina di dattilo, o di forma (sai, scrivendo in fretta si sbagliano i congiuntivi anche se un po’ li coosci). Sto fcendo cena, e ti lascio immaginare come sono preso, ciao buona notte e grazie 🙂

      • Laura says:

        Io non ci faccio caso agli errori Marghian, lo so che con il cellulare e’ facile sbagliare, buona pappa e buonanotte, 😉

    • MARGHIAN says:

      No, ma stavolta il cellulare non c’entra, sono al pc . Non riesco col telefonino a postare un video nel blog, o almeno non ho mai provato. Ogni tanto riesco a lasciarvi qualcosa. Davvero, ho pochissimo tempo. Non ho tempo nemmeno di far ballare una scimmietta 🙂 In Sardegna diciamo cosi’, e’ una frase fatta: “non tengu tempus mancu de fai baddai una mantininca”. Deriva dai circhi di strada, dove si chiedeva un soldo per far ballare una scimmietta (mantininca). Infatti la frase originale era “non ho un soldo (dinài) neanche per far ballare una scimmietta”. Ma va bene anche per dire che non si ha tempo… ciao 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Laura. Adesso sono col cellulare. Ho cenato e mi sto fumando una sigaretta guardando Don Matteo 🙂 Ciao.

    • MARGHIAN says:

      Come finisce don matteo vado un po’ al canale Focus, fanno cose che piacciono a me. Indovina cosa…

    • MARGHIAN says:

      Esatto! Astronomia, archeologia, ufo, paranormale, e cosette così. Ciao 🙂

  2. Bel pezzo di Ruggeri e bello il tuo pensiero…ciao ciao 🙂

    • MARGHIAN says:

      Grazie Mirna. La canzone e’ molto bella, e carica di significato, come sono le canzoni di Ruggeri. Grazie per aver apprezzato anche il mio pensiero. Sai, come dice quella canzone, “pensieri vanno e vengono, la vita e’ cosi’..”, di Mia Martini. Chiaramente non sto sempre a pensare a queste cose, e di certo non me le studio prima- a parte qualche ripasso per articoli impegnativi, come nel’altro blog-., non scrivo cose che non mi vengono spontanee. Ciao Mi’,, buona serata 🙂

      Marghian

  3. skayrose59 says:

    Ciao Marghian un saluto anche da me 🙂

  4. albetta19 says:

    Ciao Livio, sul giudizio universale la penso anch’io cosí.
    Buona serata 🤗

    • MARGHIAN says:

      Ciao Alba. Penso che comunque, in una cosa cosi’ grande come l’escatologia finale (finale non solo nel senso di “la fine” ma de “il fine”), debba riguardare tutto l’universo. Ora, e’ vero che non sappiamo se esistono..”altre umanita'”, diciamo. Ma in un universo di miliardi di miliardi di stelle sembrerebbe strano ci fossimo solo noi. E’ vero anche che, dal punto di vista della fede, i testi sacri (Bibbia, Vangelo..) sembrano avere la Terra come centro del discorso. Ma e’ anche possibilmente vero che se la Bibbia parla solo della Terra e’ forse solo perche’ e’ la Terra che interessa al genere umano. Non potevano certo, duemila anni fa, Gesu’ e profeti prima, parlare di altri mondi, perche’ allora non si conosceva la vastita’ del cosmo che si conosce ora. Ed e’ possibile che, su altri mondi abitati, Dio abbia scelto santi e profeti, ispirandoli, come ha fatto qui, per i “loro testi sacri” che, attenta qui, se le leggi di Dio sono universali, i testi sacri di profeti di altri pianeti non sarebbero diversi dai nostri e, tolte ovviamente le parti strettamente storiche, il messaggio “amatevi gli uni gli altri”, “non uccidere” e “glorificate Dio” sarebbero gli stessi.

      Si puo’ obiettare, sempre dal punto di vista religioso che “Gesu’ si e’ incarnato uomo sulla Terra. Ma questo non vuol dire necessariamente che solo la Terra sia abitata, bensi’ e’ possibile che la Terra, fra tutti i mondi, sia la vera …”pecorella smarrita”, “la piu’ bisognosa di redenzione divina”, da scomodare il figlio di Dio per sarlvarla, recuperarla. Lo disse anche San Pio da Pietralcina: “loro potrebbero non aver commesso il peccato originale…”. Gia’ l’espressione “regno dei cieli”, e la frase del salmo 24 “della gloria di Dio e’ piena la Terra, l’universo e i suoi abitanti” fa pensare ad una opera creativa molto piu’ grande, che Dio ancora adesso stia creando universi, e mondi, per riempirli di vita, e di creature, anche “umane”, cioe’ con corpo ed anima, destinata alla eternita’.

      Mi domando Alba, un’altra cosa. Se ci fossimo solo noi, a che pro creare miliardi di sistemi solari? Solo per noi sarebbero bastati il Sole, la Terra , la Luna e qualche stellina per illuminare la notte, diciamo cosi’. Si parla oggi addirittura di duemia miliardi di galassie! A che scopo? Si dice anche “a che l’uomo, partendo dalla Terra, conquisti e popoli l’universo”. E’ possibile anche questo, certo. Ma la cosa mi pare strana; e’ invece possibile che ci siano tanti nostri fratelli nella creazione sparsi dappertutto, e ritrovarsi alla fine tutti in paradiso- che sra’ davvero un paradiso universale. “cattolico” vuol dire “per tutti”, lo sapevi? Si’, dal greco kata olos” , qualcosa del genere, ciao Alba, buona serata 🙂

      Marghian

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s