NEW TROLLS 1969 UNA MINIERA

NEW TROLLS

MINIERA

Con questa canzone, il mio pensiero va a mio padre. E ad un mio amico, Franco. Franco, mi ricordo,  era l’unico, in paese, che candando “una miniera” ci arrivava con la voce. Ci arriva ancora, con la voce. Sentendo la canzone, capirete quanto non sia per niente  facile arrivarci. Lui ce la fa.  Mi ricordo, allora. “Dai Franco, I New Trolls!”. Non si faceva certo pregare. Io facevo il giro di accordi con la chitarra (anche lui suonava) , e lui iniziava a cantare. I New Trolls erano i suoi preferiti.

E mi viene in mente  mio padre,  che ha lavorato in miniera per quattro anni. Io non ero ancora nato, e da lui e mia madre ho sentito i suoi racconti . Vere e proprie scene “della canzone”. Mi raccontarono di quando mia madre stessaa gli diceva: “bessindi de trabballai in sa  miniera, ca sesi bessendi meda langiu…” (“esci -smetti -di lavorare in miniera, che’ stai diventando molto magro), esti  fadèndidì dannu (“ti sta facendo danno”- “ti stai ammalando”). E mio padre mi racconava spesso di quella volta che in galleria stava riempiendo di materiale un vagone con la pala  quando, riempito il vagone, ad un certo punto egli era indeciso se spingere il vagone o buttarci ancora un’altra vangata di materiale. Opto’ per il “no, esti  carriu aicci”- “no, e’ carico cosi'”-, ci diceva.  Fatti due, o tre passi, il soffitto crollo’ proprio dove si trovava lui un secondo prima, seppellendo la pala ed altri attrezzi. Quel giorno, rientrato a casa per il fine settmana, disse a mia madre: “Pobidda, deu oi  podia essi mottu. Cràsi esti dommigu, bài a crèsia e allui una candeba a Santu Bernardinu!”. “Moglie, io oggi io sarei potuto morire. Domani è domenica, vai in chiesa e accendi una candela a San Bernardino!”. E non era credente.  //Rimarcava spesso che, dopo aver lasciato il lavoro in minera, la sua salute miglioro’ sempre di piu’.Una sua frase ricorrente era “chi fui abarràu a trabballai in miniera, immoi non ci fui prusu”, “se fossi rimasto a lavorare in miniera, ora non ci sarei piu'”.

Su quanto vi ho raccontato sopra, nel 2012 postai la canzone “Minadori” di Paolo Boi, sardo. Qui

CIAO

Marghian

Advertisements

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI QUASI 64 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in musica, Racconti di vita. Bookmark the permalink.

11 Responses to NEW TROLLS 1969 UNA MINIERA

  1. Silvia says:

    Molto bella e belli i tuoi ricordi, buona serata Marghian 🙂

  2. MARGHIAN says:

    Grazie Silvia. A te pure, buona serata e buona notte, ciao 🙂

  3. Racconto commovente, non ho parole!

  4. Enri1968 says:

    Caro Amico, grazie per il post/ricordo mi associo ai commenti sopra.

  5. lucetta says:

    Ciao Livio. Buona estate e grazie per questi ricordi canori molto belli. Sono riuscita oggi a collegarmi dalle terme e sono venuta a curiosare anche da te. Ciao un abbraccio.

    • MARGHIAN says:

      Ciao Lucia. Grazie. Che coincidenza, pochi secondi fa -davvero-, ero nel tuo blog. Sai, ci sono delle equazioni matematiche che dicono che in teoria si puo’ piegare lo spazio e ridurre le distanze. Con il web, e’ come se questo accadesse veramente, “il mondo diventa davvero piccolo”, Grazie ancora Lucia, ciao 🙂

  6. bella—- eh si musica di altri tempi… buona giornata a te

    • MARGHIAN says:

      Ciao Rosa. Si’, e’ una canzone degli anni ’60 che, in chi la sentiva allora da ragazzo, veicola dei ricordi e..anche un po’ di nostalgia. Che mi fa dire, delle volte,”attru che immo'”- si apisce, “altro che adesso”. Ciao Rosa, e anche a te, una buona giornata 🙂

      Marghian

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s