UNA CANZONE… POUR LA FIN DE LA SEMAINE

Ciao. Finalmente riesco a metterci qualcosa. Almeno “pour la fin de la semaine”. Infatti, e’ una canzone e’ in francese, di Gilbert Montagne’. Un artista, ma per davvero.  E’ orima di tutto un eccellente pianista. E’ autore di canzoni ricche di lirica e di musica, e vocalist d’eccezione. Un artista che, pur se privo della vista, ha scritto una canzone sui colori. Sono i colori del cuore, i colori della musica. 

GILBERT MONTAGNE’

  VIVRE EN COULEURS

“Sono Belli, i colori. Ma essi devono gia’ stare nel nostro cuore, perche’ li si possa vedere”

(Marghian)

 “che cosa pensi che m stia accadendo. Ho l’impressione di vedere più chiaro. Di scoprire un altro aspetto, e di conoscere finalmente la luce. Lentamente, come un accordo,  colui che mi chiama mi dice di credere nell’alba. E la Sua voce, venuta dal cielo, mi ho detto di non avere più paura, quando verrà’il momento di vivere nei colori. Che cosa pensi che  mi stia accadendo. So che  pensi che ho sognato. Tu dici che ciò sarebbe impossibile, che avrei soltanto voglia di parlarne. Lentamente, come un accordo, chi mi chiama mi dice di credere nel all’alba. E la Sua voce venuta dal cielo, ha preparato il mio cuore, per  non avere paura di questo mondo a colori. Mi ha parlato di questo fiume che scorre sulle rocce, dei riflessi dorati nei capelli delle ragazze,  “un fiume in piena” nel pieno del mese di luglio. Mi ha detto  “i tuoi bambini li ho fatti -nel senso di “creati”- per lei e per te.  Sai che loro ti somigliano, e c’è bisogno che un giorno tu li veda”. Lentamente, come un accordo, chi  mi chiama mi ha detto di credere nell’alba. E la Sua voce, venuta  dal cielo, mi ha detto di non avere più’ timore, “per te e’ il momento di vivere nei colori” (Gilbert Montagne’)

*La canzone che mi fece perdere il treno 🙂 Si’, a Parigi, alla stazione di Gare del Liòn. Era sera, aspettavo il treno per far ritorno a Torino, da dove partii tre giorni prima per vedere Parigi. Mi avvicinai a una edicola che vendeva anche musicassette. Volevo prenderne una di Montagne’- “sono in Francia, caspita, se non c’e qui..” -. Ogni tanto mi giravo a guardare verso il treno che dovevo prendere. “donnez moi une cassette de Montagnè s’il vous plait”, dissi al ragazzo che lavorava li’. Me la diede, con scritto “Vivre en couleours”. La presi, poi gli dissi “une autre?”..- ne volevo anche un’altra.-. -“De luì?” – “Ouì, une autre de luì..”. Non ne aveva altre. Pagai  “Vivre en couleurs”, salutai  e…”cèssu, su trenu!”-“oddio, il treno!”. Corsi ma..fregato. Uscii dalla stazione, subito scorsi la  scritta “Hotel” e li’ mi presi una camera per la notte. Partii il giorno dopo. Era il 1987, a luglio. Conoscevo Montagnè solo per una canzone in inglese che da ragazzo mi capito’ di sentire per caso  in televisione.   Ascoltatela, e’ questa, The Fool.  A parigi comprai la cassetta per vedere come era Montagne’  “in francese”.  🙂

————————————————–

Ho tradotto con un po’ di fatica, dall’inglese mi viene meglio. Tre anni di francese scolastico contro alcuni mesi di inglese da solo, da adulto, mezz’oretta la sera prima di cena. Vince il secondo, decisamente.  🙂  –  Questi miei post musicali, sulle canzoni, hanno anche funzione di saluto perciò…  

CIAO, BUON FINE SETTIMANA

Marghian

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI 67 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in musica, saluti. Bookmark the permalink.

17 Responses to UNA CANZONE… POUR LA FIN DE LA SEMAINE

  1. Come parole di polvere says:

    Mi piace molto🌷🌹

    • MARGHIAN says:

      Ciao, “come parole di polvere”, come va? Forte Montagne’, vero? Lo sentii da ragazzo nella canzone De Fool, e poi a Sanremo (84? mi sembra), ospite con la canzone “Just for tonight”, sempre in inglese. Quando al festival fu annunciato, “signori Gilbert .montagne’!” io esclamai: “èi ta togu! (si scrive cosi’ ma si legge legato, “èidadògu”)- traduco 🙂 , “oh che forte!”-, Esclamai cosi’, memore di quella esibizione che sentii a 18 anni in tv, la canzone “The Fool”. Non lo sentivo da allora I cantanti e musicisti non vedenti, se osservi bene, sono fenomenali. Da Jose’ Feliciano a Rai Charles, da Montagne’ a Stevie Wonder, al nostro Andrea Bocelli , hanno qualcosa di geniale, e una grinta speciale. Vivono la musica in modo davvero intenso. Ciao 🙂

      Marghian

    • MARGHIAN says:

      Paola. Bene, io sono Livio- cosi’ posso anche non scrivere “come parole di polvere”. Puoi scrivere scrivere anche Marghian, e’ abbastanza corto – e mi piace di piu’, l’ho scelto… 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ah, sei in——– ! :)Io ho scherzato, sui nomi. Ma dietro al mio “nick” che ho scelto c’e un motivo forte. Deriva da “Margherita”….

  2. lucetta says:

    Buon fine settimana a te Marghian.

    • MARGHIAN says:

      Ah, Lucetta, ciao. Devo ancora scriverti un commentino da te sulla “Trinità”. Appena posso… anche a te buon fine settimana, ciao 🙂

      • lucetta says:

        Non preoccuparti, pensa a riposare ed a fare un bel bagno al mare. La trinità è un mistero e rimarrà tale per la nostra mente. Dobbiamo solo chinare il capo ed avere fede.

    • MARGHIAN says:

      ma non e’ preoccupazione 🙂 Ci tengo 🙂 , e -più in generale- mi lamento di non aver tempo per me, nel senso di cose che non riguardino il lavoro o le commissioni o la casa. Passa una settimana e passa senza che io tocchi la chitarra o la tastiera musicale. Ho letto un libro di Umberto Eco in un anno, dieci minuti ogni tanto, ho l’altro blog fermo da diversi mesi.
      “Signore, se ci sei, aumenta la mia fede”. “Se.. ci sei?”- Appunto, bisogno di fede. O almeno- credo di averla, un poco, umiltà ‘ nell’ammettere di non capire, o di non sapere.
      IL bagno al mare ci sara’ di sicuro, fra qualche ora vado al mare. Il bagno sara’ verso le 18, non prima. Ciao Lucia 🙂

      Marghian

  3. Laura says:

    Un abbraccio e grazie dell’ottima musica, buon weekend, 🙂

  4. Silvia says:

    Buon sabato Marghian 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Silvia. E come, non si vedeva il tuo commento, mentre rispondevo a Laura, imbriàgu su computer pùru (ubriaco anche il pc) 🙂
      Anche a te, un caro e sentito buon sabato 🙂
      Era tempo che volevo postare nuovamente anche su questo blog una canzone del cantante francese Montagne, che mi piace molto.
      Ciao e bonu accabbamentu de sa cida- che vuol dire “buon fine settimana” Silvia 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s