PER NON DIMENTICARE

WITH GOD ON OUR SIDE

“Con Dio dalla nostra parte”

       

JOAN BAEZ

Testo di Bob Dylan

“Il mio nome non conta niente, la mia età ancora meno. Il paese dal quale provengo è detto “Il Mid West”. E’ stato educato, e portato ad obbedire alle leggi; e la terra dove io vivo ha Dio dalla sua parte.          

Tutti i libri di storia lo dicono, e lo dicono così bene: i cavalieri caricarono, e gli Indiani caddero. I cavalieri attaccarono, e gli Indiani morirono. Oh, la nazione era giovane, e con Dio dalla sua parte.

La guerra ispano americana ebbe il suo giorno; ed anche la guerra civile pure, fu subito messa via –dimenticata-; ed i I nomi degli eroi mi si insegnò memorizzare. Con le armi nelle loro mani, e Dio dalla loro parte.

La prima guerra mondiale, arrivò e si concluse; il motivo del combattere io non compresi mai. Ma imparai ad accettarlo, e ad accettarlo con fierezza; perché tu non conti i morti, se Dio è dalla tua parte.

E la seconda guerra mondiale, ragazzi, lei venne e si concluse. Noi perdonammo i Tedeschi, e li chiamiamo nostri amici. Nonostante ne abbiano ucciso sei milioni, friggendoli nei forni. I tedeschi, ora anche loro, hanno Dio dalla loro parte.

Ho imparato a odiare i Russi, durante tutta la mia vita. Se inizia un’altra guerra, è contro di loro che dobbiamo combattere; odiarli e temerli, fuggire e nasconderci, ed accettare tutto coraggiosamente, e con Dio dalla nostra parte. 

E adesso noi abbiamo le armi della polvere chimica, e se a far fuoco saremo costretti, perché noi dobbiamo far fuoco, si premerà un bottone in un colpo tutto mondo salterà in aria. E tu non ti poni mai domande, se Dio è dalla tua parte.

Per molti lunghi anni io ho pensato a questo: che Gesù Cristo fu tradito da un bacio. Io non posso farlo per voi, voi dovete decidere se Giuda Iscariota aveva Dio dalla sua parte.

Ed ora, mentre vi lascio, ho una stanchezza da inferno; la confusione che provo, non c’è lingua che la possa esprimere. Le parole riempiono la mia testa e cadono a terra, “che se Dio è dalla nostra parte, Egli fermerà la prossima guerra” (Traduzione: Marghian)

****-//-****

“Ogni guerra sara’ fermata, se saremo noi ad essere dalla parte di Dio”

(Marghian)

La versione di Bob Dylan

Ciao.

 

Advertisements

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI QUASI 64 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in MOMENTI, musica, Pensieri. Bookmark the permalink.

24 Responses to PER NON DIMENTICARE

    • MARGHIAN says:

      Mai più’, giusto. Purtroppo ancora dopo la shoah, ed ancora oggi ci sono gli ” olocausti che non si vedono”. In Siria per esempio, e quello che poco più’ di vent’ anni fa successe in Ruanda, e campi di concentramento nella guerra in Bosnia. Oggi l’ Isis, conflitti e deportazioni, torture, dove neppure sappiamo
      Deve cambiare l’ uomo, dalla radice. “Essere dalla parte di Dio” e’ questo, e non e’ facile. “Io chiedo quando sara’, che l’uomo potrà’ imparare a vivere senza ammazzare, e il vento si poserà'” ( Guccini) e ” la risposta, soffia nel vento” (Bob Dylan).
      Ciao Mirna. 🙂

      Marghian

    • MARGHIAN says:

      Volo pindarico (ossia non ci azzecca niente con il post). Non so come dal cellulare si possono, se si possono, modificare i commenti. Comunque, volevo scrivere che ti ( e vi) saluto dal luogo di lavoro ( non sono mai cosi’ mattiniero col PC 🙂 ), ciao.

  1. Affy says:

    Condivido … mai dimenticare!
    Buon fine settimana caro Marghian, un abbraccio da Affy 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Affy, grazie della visita e comment.
      Purtroppo abbiamo voglia noi a ricordare e celebrare, a spremerci il cuore in sentimenti e commozione, se poi a dimenticare è chi comanda e decidere. E’ chi detiene le sorti del mondo a dover “non dimenticare” e, non dimenticando, adottare politiche di pace rispetto e convivenza fra i popoli. Sappiamo la storia essere “maestra della vita”. Bellissimo, ma a cosa serve se “gli alunni” non apprendono la lezione? Speriamo che il nostro ricordare, per poco che sia, serva da esempio, o da seme per cogliere domani qualche frutto.

      Ah, adocchiai questa canzone circa tre settimane fa, per la “rubrica” Blues, ballate e canzoni”, per il tipo di canzone che e’ (vedi le altre canzoni di Joan Baez postate di recente).. Ma poi canticchiandone un pezzo mi dissi “questa per adesso la lascio, non la posto adesso, perché va bene per il giorno del “per non dimenticare”, a fine mese…”. E cosi’, eccola qui. Ciao 🙂

      Marghian

  2. ili6 says:

    Hai scelto la canzone giusta per questa giornata di commemorazione e di monito a non ripetere gli errori del passato. Ma questa umanità è dura a comprendere e sta perpetuando errori e orrori.
    buon fine settimana, ciao

    • MARGHIAN says:

      Ciao Mariro’. .Sono contento che anche tu abbia visto questo post ed ascoltato la canzone (che avevo già pensato di mettere in un post della serie dei recenti “Blues, ballate e canzoni”, ma che poi decisi di lasciarla per questa ricorrenza).
      Allora, a proposito di quanto scrivi, che “questa umanità è dura a comprendere e sta perpetuando errori e orrori”, sono andato proprio poco fa a cercare un commento che ho scritto ieri sul blog di Mirna, l’ho copiato ed eccolo qui: “La storia si ripete a cicli, perche’ da buona maestra di vita, vedendo che gli “alunni” non imparano, ripete le lezioni. “Non avete capito che non si deve fare la guerra? Allora mi ripeto, vai con un’altra guerra, e se non avete imparato la lezione, ce ne sara’ un’altra ancora…”. E cosi’, si fa impellente la necessità di imparare dalla storia”.

      Restando nella metafora della scuola, il guaio sta proprio nel fatto che questa umanità e’ una classe troppo.. ripetente. MI ricordo un’altra canzone di Joan Baez che ha il ritornello che dice :”when will they ever learn?”. “Quando mai impareranno?”.
      Altra canzone, Bob Dylan: “The answer, my friend, is blowing in the wind”. Eh, “la risposta, amica mia,soffia nel vento” .Ciao. Buon week end.

      Marghian

      • ili6 says:

        Intanto i messaggi che arrivano al mondo sono quelli del neo presidente usa : muri tortura frontiere bloccate.
        e tu mi parli di scuola con questi tipi al vertice del potere….

      • MARGHIAN says:

        No, non ti parlo di scuola con personaggi cosi’. La mia è una metafora , ” la storia e’ come fosse una maestra” con le cose che in essa succedono e che NOI non impariamo dalla storia”. Forse non mi ho saputo rendere bene l’idea di ciò che intendevo, che l’uomo dovrebbe imparare dagli eventi della storia, e non dai personaggi. E, sapendo trarre insegnamento anche dai cattivi esempi, correggersi.
        Trump? L’ ho visto poco fa al TG. Terribile. Ciao 🙂

  3. lucetta says:

    “Ogni guerra sara’ fermata, se saremo noi ad essere dalla parte di Dio”
    Parole sacrosante. Spesso pensiamo di essere dalla SUA parte ma non è così. Buon fine settimana Marghian.

    • MARGHIAN says:

      Infatti Lucetta. Innanzitutto ciao 🙂
      E’ durante tutta la storia che si e’ detto e si dice “Dio e’ dalla mia parte”, “gli dei sono dalla nostra parte”. Ma cosi’ Dio diventa una bandiera che puo’ avere qualunque colore, anche quella dell’Isis per esempio (anche per loro Allah e’ dalla loro parte), o quella del Nazismo, “Gott mitt uns”, “Dio e’ con noi”. Invece, se si e’ dalla parte di Dio, ma veramente, non ci sono bandiere ne’ strumentalizzazioni dell’idea di Dio. E poi, Dio non scende in campo a combattere per nessuno. Non credo nemmeno al Dio degli Eserciti che guida il “popolo eletto” al grido di “Emmanu El”, “Dio con noi”. L'”Emmanu El”, il “Dio con noi”, venuto due millenni fa ci ha insegnato cose del tutto diverse dal “Dio con noi” delle guerre sante di allora e di adesso. “Non sono venuto a portare la pace, ma la spada”. Ma non per colpa sua, lui volle davvero portare la pace. Ma, sapendo che sarebbe stato travisato, strumentalizzato, creato conflitti, disse quello. “La spada non la pace”. “Ma per colpa vostra, non mia, non avrete la pace”.
      Ciao Lucetta, buon fine settimana anche a te 🙂

      Marghian

  4. MARGHIAN says:

    Per Mirna. Non c’e “rispondi” manco a pagarlo in oro.
    Hai problemi col pc? Per ora il mio va bene. Piuttosto con il cellulare scrivo malissimo, per esempio mi viene spesso la “r”invece della “e'” ed altri errorini.

    Venendo alla domanda che ti poni, “perche’ l’uomo e’ cosi’ ottuso?”, non e’ cosa facile da comprendere. E ancora come dice Guccini “non e’ contenta, di sangue la bestia umana, che ancora ci porta il vento”. Ma se c’e, vedi, anche solo una parte di umanità- e c’e’…- , che e’ contro tutto questo, allora per l’uomo c’e’ speranza. La frase della Bibbia, “per amore di quei dieci la città non verrà distrutta” ha per me anche questo significato. L’umanità. grazie alla sua parte buona, reggerà contro il male. E forse, NON si sa quando, vincerà.

    Ciao Mi’, buona notte e buona domenica- di riposo- domani 🙂

    Marghian

  5. Laura says:

    Ciao Marghian, c’era un tuo commento da me ma non lo trovo piu’, bellissimo questo post per non dimenticare e la canzone e’ stupenda, ti abbraccio tanto, buona domenica, 🙂

  6. MARGHIAN says:

    wordpress e’ burlone. Infatti lo chiamo wordstress 😆 . tanto sta allo scherzo. Buona serata Laura, ciao 🙂

  7. Enri1968 says:

    Uhm, attuale la canzone… se penso a Trump, non vedo nulla di buono.

    • MARGHIAN says:

      Salve Enri1968. Benvenuto nei mio blog musicale; ne ho anche un altro per argomenti scientifici (che tratto come posso, data la mia scuola di sola licenza media ed una piccola infarinatura derivante da letture pregresse e attuali).
      Vuoi ridere? Leggendo nelle anteprime dei commenti “.se penso a Trump, non vedo nulla di buono” ho faticato un po’ a “collegare”, perche’…credevo che questo commento fosse nel post di Dalidà! 🙂 Ora mi e’ chiaro, ed hai ragione. Quando era candidato lo chiamavo “aspirante anticristo”, tanto non mi piaceva. Spero che il resto del mondo lo contrasti- pacificamente- e non gli permetta di fare tanto lo spaccone.
      Io ero per la Clinton, e purtroppo ad eleggere un presidente sono i poteri forti, ed organizzazioni segrete (oltre alle “solite note” massonieria e mafia) e potentati, famiglie potentissime e società segrete di cui ignoriamo anche l’esistenza. Ti cito una frase di Mao: “Io chiedo al mare e al cielo: chi è, che governa i destini del mondo”. Ciao, ora ti rispondo su Tenco e Dalidà.

      Marghian

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s