IS TRES GURREIS

Is tres gurréis

NOI CHIAMIAMO COSI’  I TRE RE -MAGI, NATURALMENTE 

Lo stesso giorno della Epifania e’ per noi “Sa Die de is Tres Gurréis”, “il giorno dei tre re”.

magistar

LA FIGURA DEI MAGI

I tre “Re Magi” o “Magi” erano, secondo la tradizione cristiana, dei sacerdoti zoriastriani ( i zoroastriani sono i seguaci della religione di Zoroastro o Zarathustra, che nacque nell’antica Persia  piu’ di 600 anni prima di Cristo ed era stata la religione piu’ diffusa nel mondo..) , erano degli astronomi ed astrologi (allora, teniamone conto, non vi era la netta distinzione che esiste oggi fra astronomia ed astrologia…). Essi seguirono “La Stella in Oriente” che li condusse fino al luogo dove nacque Gesù per adorarlo (Vangelo secondo Matteo).

 Gli storici ed alcuni biblisti pensano ai Magi come ad un particolare leggendario e simbolico, mentre altri studiosi della Bibbia nonché la dottrina ecclesiastica ne sostengono la realta’storica.

 La tradizione cristiana ci dice anche i “nomi” dei Magi: Gaspare, Melchiorre, Baldassarre e quali doni portarono al neonato Re dei Giudei. I magi sono davvero esistiti? Essi erano davvero tre?  E soprattutto, erano tre? (o l’ennesima rappresentazione mistica del tre?) Non lo sappiamo. Di certo possiamo toccare con mano la fortuna artistica avuta da queste figure, come forte e’ il loro simbolo e quello dei doni  dati dai da questi personaggi ai Bambino.

I Magi rappresentano il genere umano secondo la concezione biblica dell’origine  di tutti gli uomini da tre razze- ovviamente secondo la tradizione giudaica-, quella semita, quella camita e la razza iafita (dai nomi dei tre figli di Noe’ Sem , Cam e jafet-ad eesmpio,gli africani sarebbero camiti…) , alle quali e’ legata la discendenza di ciascuno di questi tre misteriosi re-astronomi.

 I doni, che sappiamo essere oro incenso e mirra,  sono simbolo della triplice – e daje questo  tre –  natura di Cristo, come Re, Sacerdote, uomo. Su questo ultimo dono, la mirra, sono fortemente significative le parole di uno dei Magi nel “Gesu’” di Zeffirelli, il terzo: “io, invece, ti porto in dono della mirra. Essa è la più preziosa erba d’Oriente, ma anche… la più amara”.

(Tratto da questo post)

Qui non ho accennato alla “stella” -tra virgolette, forse non era una stella..

come vi ho scritto anche qui. Non sono i Magi, senza la stella di Betlemme.

CIAO

Marghian

 

Advertisements

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI QUASI 64 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

15 Responses to IS TRES GURREIS

  1. MARGHIAN says:

    “Continuarono a chiamarla trinità”, il mouse piu’ veloce del west 🙂 – Ciao Silvia, velocissima come sempre: ho visto il like, grazie 🙂

  2. Molto interessante questo post 🙂 buonanotte Marghian

    • MARGHIAN says:

      Ciao Mirna. Grazie. So che il rimedio al sacchegggio dell’albero di Natale o presepe da parte dei gatti, volendo, ci sarebbe 🙂

      Vi rimando ad altri post, ho aggiunto poco fa il link al post di due anni fa, dove anche li’ vi ho scritto sulla “stella” di Betlemme. Ah, a proposito, sicuramente non era una cometa. Gli annali antichi registrano un passaggio della Halley nel 12 a. C. e nessun’altra intorno alla nascita di Cristo che va retrodatata almeno di quattro o sette anni – ma non ci sono comete neppure considerando l’anno zero che di fatto non esiste: si passa infatti dal 1 avanti Cristo al 1 dopo Cristo. Pignolo come sempre, :), ciao.

      Marghian

  3. Alidada says:

    bel post Marghian! Non dovremmo mai dimenticarci queste storie invece quando le leggiamo è come se fosse per la prima volta. Buonanotte 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Alida’. Poi non sono solo storielle. Pur se non crediamo, o non riteniamo che siano resoconti di cose accadute cosi’ come pervenuteci, oltre all’ormai banale “fondo di verità” si deve guardare al forte simbolismo che questi racconti e immagini rivestono.

      A parte che non si puo’ proprio..”non credere a tutto”, qualcosa di quid, di misterioso ci sara’, dietro al Natale, Epifania e Magi. Forse non erano maghi? Forse non erano re? Forse non erano tre? Forse la stella non era un segno divino- anche se tutto in cielo e’ divino-? Oppure, ancora, il “festeggiato” del Natale e Capodanno era un bambino come tutti gli altri? Okay. Appunto, forse. Lasciamo allora un po’ di mistero . Forse non tutto e’ compreso o cosi’ chiaro come spesso ritiene chi, pur non sapendo, crede di sapere (o che non ci sia piu’ niente da sapere). Ciao ciao 🙂

      Marghian

  4. lucetta says:

    Post interessante. Grazie Marghian . Ciao e buon cammino .

    • MARGHIAN says:

      Ciao Lucetta. Sono in una pizzeria con due amici. Ho aperto il blog dsl trlefonino per guardare una cosa ed ho visto il tuo commento.

      Molte cose misteriose avvolgono la nascita di Gesu’. Non si e’ capito ancora cosa fosse la stella per esempio. .
      Ciao per ora, grazie e buona notte 🙂

  5. fausta68 says:

    Oramai finite le feste, proseguiamo per la strada della vita con gli alti e bassi che inevitabilmente porta ma con il cuore riscaldato da affetti, dolci musiche, presepi e alberi illuminati…
    Che ci resti nel cuore questa luce Marghian!

    • MARGHIAN says:

      “ma con il cuore riscaldato da affetti”. Ecco il vero freddo, la mancanza di affetti.
      Ciao Fausta, davvero le feste (natalizie) sono finite, continuiamo ad andare avanti nella vita, prendiamola cosi’ come viene. Tanto comanda lei. Ciao 🙂

  6. skayrose59 says:

    Le feste sono finite adesso cominciamo a fare i conti con il freddo e la altrettanto fredda realtà quotidiana Ciao Marghian

    • MARGHIAN says:

      “Le feste sono finite adesso cominciamo a fare i conti”. già, come ci disse un capitano, da militare. Eravamo appena arrivati in una polveriera dove io ed altri ragazzi dovevamo fare dei turni di guardia per dieci giorni. “La vacanza e’ finita, comincia il lavoro…”.

      La realtà quotidiana e’ freddissima, e delle volte non ci sono cose ci che aiutino ad accettare le ristrettezze che la vita ci da’. Pazienza, e’ come dice una canzone di Sandro Giacobbe: “scusa tanto se la vita è cosi’, non l’ho inventata io”.
      Io, nel complesso, non avrei da lamentarmi, a parte la vita da solo. Questa si’,mi pesa un po’. Pazienza…- ma ce ne vuole…- Non pensiamoci, dico a me, facile… -.Ciao Silvia ciao 🙂

      Marghian

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s