OMAGGIO A GEORGE MICHAEL

GEORGE MICHAEL & ELTON JOHN

 

DON’T  LET THE SUN GO DOWN ON ME

Music By Elton John, Words By Bernie Taupin

*/////*//////*

“Non posso piu’ illuminare la tua oscurità , tutte le mie figure paiono sbiadire in bianco e nero. Sto diventando stanco, ed il tempo resta fermo davanti a me, Congelato, qui sulla scala della mia vita. E’ molto, troppo tardi per salvarmi dal cadere. Ho afferrato una chance, e ho cambiato il tuo modo di vivere, ma tu hai interpretato male le mie intenzioni quando ti ho incontrata. Hai chiuso la porta, e mi hai lasciato abbagliato dalla luce.

Non lasciare che il Sole tramonti su di me, anche se cerco me stesso, è sempre qualcun altro che vedo. Permetterei ad un frammento della tua vita di vagabondare libero; ma, perdendo tutto, è come se il Sole tramontasse su di me.

Non posso trovare la giusta intesa romantica; ma  guardami una volta, così vedi come io mi sento.  Non scartarmi, , bambina, non farlo, soltanto perché tu pensi che io abbia intenzione di danneggiarti (soltanto perche’…), ma tutti questi tagli (ferite) che ho, quelli hanno bisogno di amore. Hanno bisogno di amore, per aiutarli a guarire,

Non lasciare che il Sole tramonti su di me, anche se cerco me stesso, è sempre qualcun altro che vedo. Permetterei ad un frammento della tua vita di vagabondare libero; ma, perdendo tutto, è come se il Sole tramontasse su di me… (Traduzione, Marghian)

*—////—*

Ciao. Dato che siamo in periodo natalizio avrei dovuto postare magari  “Last Christmas”, ma non mi piace molto. Questa canzone,”Don’t le the sun go down on me” è un pezzo bellissimo. La musica è stata composta dai Elton Johnsu testo di Bernie Taupin il quale ha scritto altri brani con Elton John. Le performance dal vivo, e le covers di altri artisti ormai non si contano. 

Il famoso stadio di WemblEy a Londra fu teatro di questa storica interpretazione, in un concerto nel  marzo del 1991. Non fu comunque la prima volta che Elton John canto’ questo brano con  George Micahel; ma proprio questa versione ebbe comunque un successone a livello mondiale, usci’ come “singolo”.

Qualche anno dopo mi capitò di ascoltare questa versione in tv, e fu “amore a primo udito” 🙂   Battute a parte, mi era infatti piaciuta tantissimo. Poi mi mi capitò di averla in un nastro di Elton John. 

CIAO

(BLOG PRINCIPALE)

Marghian

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI QUASI 64 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in musica. Bookmark the permalink.

4 Responses to OMAGGIO A GEORGE MICHAEL

  1. Alidada says:

    ottima scelta! Peccato che anche George se ne sia andato, è stato un bel simbolo della musica per lungo tempo. Buonanotte mio caro Marghian, a domani 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Alidada. “Ero da te”, proprio poco fa.
      Dispiace, certo. E magari, a proposito di “ero da te”, “lassù potremo davvero andare dove vogliamo solo con il pensiero, chissà. La tal cosa poi varrebbe ‘ per tutti, e sarebbe giusto, non solo per i grandi artisti. “Ha lasciato un grande ricordo”, è vero quanto si dice in questi casi. Ma l’altra vita, se c’è davvero, non deve essere solo il ricordo come diceva il Foscolo; (non sarebbe poi giusto, vivrebbero solo i personaggi e tutto il resto – noi gente comune- nell’oblio). E poi, chi se ne va NON SA che ci si ricorda, ecco che il ricordo non e’ al di la’. E’ importante, ma da solo il ricordo non e’ sopravvivenza. Ne convieni?
      MI piace, lo avrai notato, argomentare di queste cose ( sono un possibilista, non credulo….), pero’ adesso mi fermo qui, non voglio dilungarmi anche perche’ il post e’ solo su di una canzone 😆
      Va bene, non sono proprio fuori tema, data la dipartita di George; ma non voglio dilungarmi troppo (se mi riesce…) Ciao ciao 🙂

      Marghian

  2. Affy says:

    Un altro grande artista ci ha lasciato ma conserveremo di lui il talento musicale che lo ha contraddistinto.
    Hai postato un gran bel pezzo, piace molto anche a me.
    Ti auguro un sereno Anno Nuovo ricco di cose belle e di musica!
    Un caro abbraccio da Affy 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Affy, La musica che non manchi. Sai cosa stavo suonando, adesso? (Sono a casa, ho perso due giorni di ferie- oggi e lunedi’ per il ponte di Capodanno…) Il “Va pensiero” di Verdi, con la tastiera naturalmente. E sai perche’? Me la voglio mettere come suoneria al cellulare. Adesso ho “adeste fideles”, la versione mia che avete sentito anche per Natale (anche gli anni scorsi).
      Ho un programma che fa da registratore, prima ho suonato con il suono tipo archi, poi ho aperto un’altra traccia e ci ho suonato sopra tipo piano. Non solo, poi “copia incolla” della prima traccia degli archi, dandoci il suono dei cori 🙂

      Non sapevo molto di George Michael a dire il vero. Sentii questa canzone nel ’91, o nel ’92, poi in cassetta. Conosco”Last Christmas” e qualche altra. Era molto bravo-e per vedere questo basta anche una sola canzone. Ciao, per Capodanno ci sentiremo – cioè, ci leggeremo – 🙂

      Marghian

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s