E’ pausa di Ferragosto e sera del giorno di Ferragosto. Ma a fare un post su di una canzone si fa in fretta

Ciao. Infatti, non ci vuole molto. Non e’ come per le cose che vi scrivo qui, come quasi tutti ormai sapete. La canzone e’ “DON’T LET THE SUN CATCH YOU CRYING” ; tra l’altro ho fatto la traduzione questa mattina prima di pranzo, dopo averla sentita su You Tube dopo tantissimi anni. Infatti era il 1990, lavoravo ancora a Cagliari quando in macchina ascoltavo una cassetta di Jose’ Feliciano (cantante, autore e soprattutto chitarrista e pluristrumentista non vedente dalla nascita, che si fece conoscere da noi in Italia con la canzone  “Che sarà” a Sanremo del 1971-che tempi, altro che adesso…-). Nella cassetta c’era questa “Don’t let the sun catch You Crying” molto bella.  L’ho ascoltata in due versioni, Feliciano e il gruppo che ha composto ed inciso il brano prima di lui, il gruppo inglese  “Jerry and the peacemakers” nel 1964 (Feliciano,  1968).  Vi propongo l’ascolto della canzone nelle due versioni ed il testo tradotto, come faccio sempre quando pubblico video di brani in inglese (e in sardo 🙂  ). Allora…

JERRY AND THE PEACEMAKERS

JOSE’ FELICIANO

Ecco cosa dice la canzone:
“Non lasciare che il sole ti sorprenda a piangere, la notte e’ il tempo (giusto)  per le tue lacrime. Il tuo cuore può essere infranto questa notte, ma domani nella luce del mattino (Feliciano dice “ma ricorda,  quando il mattino risplende…”), non lasciare che il sole ti sorprenda a piangere.
Le ombre  della notte scompaiono, e con loro vanno via tutte le tue lacrime. Perche’ il mattino ti porterà gioia (Feliciano dice “sunshine”, “splendore del sole”), per ogni ragazzo e ragazza’, e cosi’ …non lasciare che il sole ti sorprenda a piangere.
Noi sappiamo che piangere non e’ una brutta cosa, ma smetti di piangere quando gli uccelli  cantano (Feliciano: “e cosi’  tu conserva il tuo pianto per le cose migliori”- mi piace di più-) 
Puo’ essere dura scoprire che tu sei stata lasciata per un altro, ma non dimenticare che l’amore e’ un gioco,   e che puo’ sempre tornare  ancora – potrà ancora  girare a tuo vantaggio- . Oh, non lasciare che il sole ti sorprenda a piangere, non lasciare che il sole ti sorprenda a  piangere, oh no…..” (Jerry and the Peacemakers-Traduz. Marghian)
Un bel testo, mi era piaciuto subito. Ciao,  e di nuovo buona pausa di Ferragosto (domani io rientro al lavoro, uffa….).
Marghian

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI QUASI 64 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in musica. Bookmark the permalink.

2 Responses to E’ pausa di Ferragosto e sera del giorno di Ferragosto. Ma a fare un post su di una canzone si fa in fretta

  1. Laura says:

    Un abbraccio Marghian, buona serata, 🙂

  2. MARGHIAN says:

    Laura!!!! 🙂 Grazie del tuo saluto. Ho aperto il blog giusto per scrivervi un “ciao”. Pare che non sia soltanto io ad essere assente, effetto ferragosto. Ma dappertutto, anche in archivio dove lavoro io, non sta venendo nessuno a consultare documenti. Il personale ci deve essere per garantire il servizio, specie la vigilanza sui locali e sui depositi di archivio, a cui afferisce la mia mansione (“operatore alla vigilanza e accoglienza”, pero’ 😆 – Immagina un bidello- ma che non fa le pulizie:) – . Ecco, questo faccio io, solo che non sono in una scuola- “beni culturali”, ossia servizio nei musei, archivi, siti archeologici, pinacoteche eccetera, ma come lavoro pressappoco siamo li’)
    Ciao Laura, e buona serata anche a te 🙂

    Marghian

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s