LA VOCE DI MARIA LUISA CONGIU, “LE FESTE DI SARDEGNA”, E LE IMMAGINI DI ANTICHE TORRI

MARIA LUISA CONGIU

(si’, è ancora lei,  infatti c’è anche QUI e QUI -sempre in tema di feste)

 
 

FESTAS DE SARDIGNA

Noterete che nel tradurre  ho conservando la (tipica) costruzione grammaticale sarda-così che possiate agevolmente leggere mentre ascoltate.

“Il Sole sta tramontando appena, il crepuscolo non è lontano. Il passo si fa svelto, ritornando a casa mia. Apro la porta, e sento nell’aria l’odore della festa, (gente che sta) cantando e ballando. Un sorriso nelle labbra sento nascere, già che mi ricordo che c’e festa, oggi”. (Ritornello)”Feste di Sardegna,  ogni sarda festa, con devota preghiera, fede gioia e compagnia. Feste di Sardegna, ai sardi in ogni luogo, (dedico) questi balli e questi canti dalla terra degli incanti. Feste di Sardegna, buona festa fate!” (“vi auguro di fare una buona festa”) Se tu vuoi ammirare, di questa terra le bellezze, che come in un bel dipinto sono vita i colori. I balli con la fisarmonica, con cori o tenori, rara poesia e bravi cantori.  Un sorriso nelle labbra nasce come fiore, giacche’ nel guardare, incantato sei. (Ritornello) )”Feste di Sardegna,  ogni sarda festa…” (M. L. Congiu)

LE IMMAGINI DEL VIDEO, LA SARDEGNA ED I NURAGHI

Se avete un po’ di pazienza vi indico alcune particolarità sui nuraghi che si notano ad una piu’ attenta osservazione delle immagini del video. A 0,42 secondi di video, si vede un disegno che da l’idea della struttura di un nuraghe complesso; la torre di sinistra e’ disegnata come poteva essere  allora, 3000 anni fa secondo le datazioni ufficiali, “sei  secoli piu’, “qualche decennio meno” (ossia fra il 1600 e poco dopo il 1000 a.C., notate la somiglianza con le torri di un castello medievale). Subito dopo, a 0, 45 secondi, il nuraghe “Santu  ‘Antine” (sarebbe “San Costantino”, trovasi in prov. di Sassari) con la torre che svetta ancora oggi per 17 metri, e 25 almeno in origine. A 1, 20 minuti di video, un nuraghe cosiddetto “monotorre” (le torri, specie quella centrale di un nuraghe, poteva  avere due, o tre camere interne voltate a cupola o “tholos”, ed avevano  un terrazzo con parapetto “tipo castello”. A 1,30 minuti i resti di una tomba di epoca nuragica (epoca questa che ufficialmente va dal 1800 a. C. circa, fino a poco dopo il 1000 a.C circa quando in Sardegna comincia l’eta’ del ferro) o forse dei menhirs di forma piatta, ci sono anche quelli, li troviamo in tutta Eurpoa, e non solo.. A 1,40 minuti, un immenso corridoio ogivale interno al nuraghe S. ‘Antine  che mette in comunicazione due ambienti (si vede l’uscita). Subito dopo, a 1, 41 minuti veduta aerea del nuraghe di Barumini, da noi chiamato “Su Nuraxi”(leggi la “X” come la “G” dolce di “visage”), ossia “Il Nuraghe” per eccellenza, con la cintura antemuraria turrita e tutto intorno i resti delle capanne del villaggio circostante, capanne che originariamente dovevano somigliare per certi versi agli odierni  “trulli” della Puglia. A 2 minuti: molti nuraghi avevano, anzi hanno, una struttura muraria di rinfascio , e nell’itercapedine fra questa e la torre centrale, una scala in pietra ci girava attorno, e portava su’, fino alla terrazza originaria (sebbene oggi non vi sia  nemmeno un nuraghe che abbia conservato questa terrazza, se ne evince la passata esitenza da prospezioni e studi fatti ma soprattutto da modellini di nuraghe  in ceramica, in pietra ed in bronzo dell’epoca, ritrovati dentro i nuraghi o nei luogni di culto come le “tombe di giganti”, o nelle aree dei pozzi sacri, ed aventi proprio queste caratteristiche . A 2,19 minuti, un nuraghe monotorre che tocca quasi la sua altezza originaria (15 metri almeno). A 2,23 minuti un cosiddetto “protonuraghe” o nuraghe “a corridoio”. Forse furono i primi ad essere costruiti, o fors’anche costruiti da comunità agropastorali  “piu’ povere”, con meno esigenze difensive o che cosa (erano fortezzze, i nuraghi? O rudimentali osservatori astronomici?  O ancora, luoghi di culto comunque fortificati? Io sarei per la seconda idea,  o per una multifunzionalità). Subito dopo, a  2,41 minuti di  video, il cortiletto antistante una  tomba nuragica di  sepoltura comune detta “di giganti” per le sue dimensioni : erano tombe comuni, lunghe decine di metri ricoperte di pietre piatte, con una facciata spesso  “a ferro di cavallo” con lapide centrale e l’entrata. Li’, nell’abside, forse vi si  consimavano pasti rituali, e riti per il culto dei morti, e ballie danze con tipiche maschere orride in legno (Hallowen e’ venuto molto dopo, a quanto pare).

****

E se vi e’ rimasta ancora un po’ di pazienza, c’e qualcosa anche QUI. Ah, non importa se non leggete proprio tutto 🙂 ma solo la parte dove parlo piu’ specificamente di nuraghi.

Ah, dimenticavo: il video si apre con l’immagine di una quercia. Tempo fa lessi che in Sardegna c’è un albero di quercia  che ha tremila anni. E’ senz’altro quella.

CIAO

Marghian

 

Advertisements

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI QUASI 64 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in Archeologia, musica. Bookmark the permalink.

16 Responses to LA VOCE DI MARIA LUISA CONGIU, “LE FESTE DI SARDEGNA”, E LE IMMAGINI DI ANTICHE TORRI

  1. Silvia says:

    Bel post, buon fine settimana Marghian 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Silvia, ero li’ che correggevo gli errori di dattilografia – che non mancano mai..- , e prima di rifare “edit this”, ossia prima di modificare ancora il post, ho intravisto “1 commento”. Il cervello ha pensato “silvia”, infatti il mouse più veloce del west non si smentisce, grazie 🙂
      Vedendo queste immagini del video ho pensato “archeologia, la mia antica- caso di dirlo..- passione”, e non ho resistito alla tentazione di aggiungerci qualcosa al riguardo. Ciao Silvia, anche a te buon week end.

      Marghian

  2. Laura says:

    Che bello questo post, molto interessante, grazie della lettura e della musica, un abbraccio a te, buon weekend, qua sole bellissimo, 🙂

    • MARGHIAN says:

      Laura!!!! 🙂 Sono venuto qui nel soggiorno per una modifica e per spegnere il pc che’ esco a fare un giro in bici- se continua cosi’ la primavera c’e gia’…- ed ho visto il tuo commento. Torna a questo post, devo metterci un altro link sempre di questo blog cosi’ senti anche un’altra canzone di Maria Luisa, “festa sarda paesana”, tanto per stare in tema, adesso la cerco ciao 🙂

      Marghian

      • Laura says:

        Grazie, adesso l’ascolto, buon giro in bici, speriamo che adesso il tempo sia sempre cosi’, si sta troppo bene, 🙂

      • Laura says:

        Bellissima la canzone e stupende le immagini, le ragazze, tutte stupende e dolcissima la nonna di 96 anni, 🙂 grazie ancora!

  3. Rebecca Antolini says:

    grazie per questo post caro Marghian… un abbraccio Pif

    • MARGHIAN says:

      Grazie a te, laura, per aver visto questo post e di aver ascoltato anche questa canzone. La nonna…non me ne ricordavo!E’ un post e’ del 2012, questo invece è fresco fresco di giornata, Ciao 🙂

      Marghian

  4. MARGHIAN says:

    Ciao Pif, l’altro post era dedicato a te, con il video della canzone “Festa sarda paesana”. ciao 🙂

    Marghian

  5. marzia says:

    Con questa melodia mantengo la promessa fatta: dedico uno spazio alla tua terra incantevole, ricca di passato eppure misteriosa..

  6. marzia says:

    Reblogged this on Alchimie and commented:
    Alla Sardegna non avevo ancora dedicato uno spazio qui.
    Me ne offre la possibilità un bloggher in gamba capace di farti sentire la sua terra vicina vicina.
    Grazie Livio!

    • MARGHIAN says:

      Ma dai!!! Grazie!!! E grazie per “in gamba”..me lo tengo, eh? 🙂 Ciao.

      • marzia says:

        Lo penso.
        E mi sento fortunata di averti per caso incontrato Marghian.
        In gamba perchè vivi riflettendo su quanto ti circonda, il che,credimi, è tanto ai miei occhi.
        Viviamo in mezzo ad una tale superficialità…

  7. Affy says:

    Sempre splendido ascoltare la voce di Maria Luisa Congiu, apprezzata cantante con una voce bellissima. 🙂
    Molto interessante il video e la tua descrizione dettagliata sui nuraghi, fortezze di pietra che svettano sulle città.
    Trascorri una felice sera caro Marghian 🙂
    Affy

  8. MARGHIAN says:

    Ciao Marzia. Vedo or ora il tuo commento. “Viviamo in mezzo ad una tale superficialità…”. Guarda, così come il pensatore mio conterraneo Antonio Gramsci diceva “io odio gli indifferenti”- ai problemi politici, sociali, economici eccetera- io dico di odiare i superficiali, e purtroppo gente da “odiare” in tal senso ce ne’ . Ciao.

    Marghian

  9. MARGHIAN says:

    Ciao Affy, con la materia dei nuraghi ho confidenza perché, pensa…ci ho lavorato per nove anni! :)Già. Con l’ archeologia anche di piu’, devi aggiungere quattro anni lavorati al museo archeologico di Cagliari (lo conosco pezzo per pezzo. Non credo sia cambiato di molto, se no che archeologia e’ 😆 ) , altri sei in un museo comunale a gestione mista, anche statale. Nove anni poi, in un sito nuragico. Intendiamoci, non sono archeologo, ma solo un operatore alla vigilanza ed accoglienza (quello che una volta si chiamava “il custode”); ma quando ci sei dentro per anni, qualcosa si impara. Io, poi, “rompevo le scatole” agli studiosi: “mi puo’ spiegare questa tal cosa?”. Erano molto disponibili. Ma ero ancora piu’ rompi: “lei mi dice che non si sa se i sardi nuragici conoscevano la ruota, ma con tutto quello che facevano dire che non conoscevano la ruota, sarebbe come dire che Einstein non sapesse fare una percentuale” 😆
    Scrivo al passato, Affy, perché lavoro ancora e con la stessa qualifica e dipendo sempre dal ministero dei beni culturali, ma da oltre dieci anni sto in un archivio e non piu’ in ambito archeologico, e sono trent’anni di servizio piu’ dieci fatti nel settore privato, fra muratore e marmista. Potrebbe bastare, sto lavoro, che diaminetto 😆 Ciao, Affy 🙂

    Marghian

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s