VOCI E SUONI DELLA SARDEGNA: MERE MANNA – PIERO MARRAS – e MARIA GIOVANNA CHERCHI

PIERO MARRAS

MERE MANNA (PADRONA GRANDE)

  •    *    *    *
  • “Padrona grande, padrona mia, che notizie hai per quest’anno?  Per favore, te lo porti via questo sonno pieno di affanno? Grande padrona, padrona mia, Ubriacalo, questo mondo! Che ne cada di acquavite, e che sia una settimana di ballo in tondo, perche’ balli tutta questa gente. Ubriacalo, questo mondo! Rondinella, rondinella, dimmi  se a primavera tu verrai da lontano ad inventare il mattino! Padrona grande, padrona mia, scendi ora dal cielo cosi’ ti fai una idea  se il mondo è pazzo  davvero. Grande padrona, padrona mia! Noi continuiamo a suonare che’ il sangue è contento. Non lasciarlo invecchiare, padrona mia, questo momento, noi continuiamo a suonare. Rondinella, rondinella, dimmi  se a primavera tu verrai da lontano ad inventare il mattino!” (Piero Marras, traduz. Marghian)

Il cantautore Piero Salis, in arte Marras, ha riscosso negli anni ’70 e ’80 un successo anche internazionale con canzoni in italiano,  con uno stile che ricorda un po’ Francesco De Gregori.  A tal proposito, ASCOLATELO QUI,  post del 2012.  Si e’ dedicato poi a scrivere e ad interpretare canzoni in lingua sarda. “Mere manna” è uno dei suoi brani scritti in sardo,  con musica e sonorità tipiche della musica pop. Un’altra validissima interprete femminile della canzone sarda e’ Maria Giovanna Cherchi (non nuova, nelle mie rubriche musicali). Anche lei ha interpretato “Mere manna”, che vi faccio ascoltare. Non ho trovato della sua interpretazione un video registrato “in studio”, senza applausi. Comunque, per sentire la sua versione,   Cliccate qui.  

CIAO

Marghian

 

Advertisements

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI QUASI 64 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in musica. Bookmark the permalink.

18 Responses to VOCI E SUONI DELLA SARDEGNA: MERE MANNA – PIERO MARRAS – e MARIA GIOVANNA CHERCHI

  1. Silvia says:

    Molto bella, buona serata Marghian 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Silvia. Ho visto “n. 2 commenti”, mentre ancora apportavo le ultime modifiche al post. Ho messo anche un collegamento ad un altro post, dove Marras canta in italiano (tu, Silvia, vedo che lo hai visto ed ascoltato, 2012). Ciao 🙂

      Marghian

  2. Piero says:

    Ciao Marghian, ho trovato molto belle entrambe le versioni. Grazie anche della traduzione. 🙂 Buona serata, Piero

  3. MARGHIAN says:

    Ciao Piero. Già, la traduzione 🙂
    “Mere manna”, “grande padrona”, non so pero’ in che senso, nel contesto della canzone sembra una invocazione ad una sorta di divinità. Ho pensato alla Sardegna, personificata, o alla “madre Terra”, antica divinità fertile venerata (anche) in Sardegna da…beh, da almeno 6 mila anni, roba non da poco 🙂 Pero’… i conti non mi tornano, perché la canzone dice “scendi ora dal cielo”; percio’ non puo’ riferirsi ne’ alla Sardegna, ne’ alla”madre Terra”. Diciamo, allora, che “la grande padrona”, “sa mere manna” e’..”la Divinità”. Ciao 🙂

    Marghian

  4. Rebecca Antolini says:

    cindividi sempre bella musica e sopratutto un po di storia dalla tua terra… ti abbraccio caro Marghian… ♥

  5. MARGHIAN says:

    Ciao Rebe’, mi piace condividere queste cose. E poi, diciamolo chiaramente, un cantante romano o milanese e’ di fatto conosciuto in tutta Italia. Per un cantante isolano, per esempio sardo, diventa un po’ meno facile “farsi conoscere da tutti”. Marras ha fatto tantissime canzoni in italiano (certo che se si canta solo in sardo, a parte “Tazenda” con Andrea Parodi, caso raro, e’ normale che la cosa resti tra noi sardi) eppure non e’ conosciuto come un artista magari meno valido ma …della Penisola. Il mio non e’ un discorso campanilistico, figuratevi, la mia musica preferita è quella americana…Ma e’ una consttazione di una cosa che avviene per..mancanza di continuità territoriale, diciamo cosi’. Di fatto succede, che un cantante sardo resti un po’..”piu’ in ombra”. Certo che, se canta solo in sardo, se la va a cercare 😆 . Ciao Rebe’ 🙂

    Marghian

    • Rebecca Antolini says:

      Caro Marghian, siamo prossimo a San Valentino, anno scorso ho ideato questo award https://rebeccaantolini.wordpress.com/2016/02/05/condividere-lamore-award-per-te/ ti invito a condividerlo come segno d’amore.. buon weekend grazie Pif ♥

      • MARGHIAN says:

        Grazie Rebecca, adesso sono al lavoro e devo usare il pc per cose di ufficio (almeno dovrei, qui, fare solo quello-resti fra noi.. 😆 – ) e percio’ guardero’ il tuo “award” da casa.
        San Valentino per uno scapolo? 🙂 C’e per noi il giorno dopo, San Faustino! Tu penserai che San Valentino puo’ magari aiutarmi a “trovare”. Pero’ succede che San Faustino bisticcia con San Valentino: “senti bello, se tu aiuti chi è solo a trovare moglie, io perdo clienti!”. E “su meri mannu”, il padrone grande, dice a tutti e due: “lasciate le cose come stanno, per favore. Non voglio bisticci in paradiso. E poi…e’ la mia volonta’, decido io chi far sposare e chi no, e non ci sono santi!” 😆
        Ciao Rebe’ 🙂

        Marghian

      • Rebecca Antolini says:

        l’amore per l’umanità… anche questo e San Valentino 😉

  6. enricogarrou says:

    caro Marghian, grazie di cuore per la traduzione la canzone è bella le parole deliziose. Un abbraccio caro.

  7. MARGHIAN says:

    Ciao Enrico (non riesco ad entrare nel tuo blog (?), provero’ piu’ tardi con Google), la traduzione e’ doverosa 😆 , noi abbiamo una lingua tutta nostra 🙂 – La poesia sarda e’ tutto un mondo, ciao 🙂

    Marghian

  8. ross says:

    Ciao Marg,
    ti ricordi quando un po’ di tempo fà ti chiesi se mi aiutavi a rintracciare il titolo di un brano,tra i miei preferiti? Ebbene finalmente l’ho trovato, purtoppo per caso e dopo l’annuncio della morte dei suo autore Maurice White degli Earth Wind & fire.
    Te lo allego
    Ciao, Ross 😀

  9. MARGHIAN says:

    Ciao Ross. Ricordo, si’, mi avevi chiesto di aiutarti precisando che la canzone diceva una certa parola, ora non ricordo quale…Infatti, non riuscimmo ad identificare di cosa si trattasse. Solo che, nemmeno cosi’, riusciremo a capirci qualcosa, il video non si apre (appare scritto “questo video non esiste”. Dovresti farmi sapere il titolo, al che io, anche du youtube… Ciao :per adesso 🙂

    Marghian

  10. MARGHIAN says:

    “L’amore per l’umanità”. Rebe’, l’amore fraterno e’ un altro santo, San Valentino è l’amore a due 😆
    Scherzo, hai ragione, l’amore per la vita e’ anche quello amore, come avevo scritto in un post, ma un po’ a denti stretti 😆 Ma si’, che’ la vita e’ bella anche cosi’, da scapoli (sempre a denti stretti pero’….). Ciao Rebe’ 🙂

    Marghian

  11. ili6 says:

    Bella canzone e soprattutto un bel testo, quasi una preghiera.Tifiamo tutti per la Rondinella 🙂
    Un caro saluto
    leggerò domani l’altro tuo blog
    Ciao

  12. MARGHIAN says:

    Ho talmente poco tempo, che non vedo nemmeno chi mi scrive..ciao Mariro’ 🙂
    Proprio un attimo fa ti ho scritto alcune curiosità sul sardo, che ad esempio e’ molto piu’ conservativo del latino rispetto all’italiano ed alle altre lingue romanze (e che solo il sardo sardo e rumeno hanno la quarta declinazione). Nolte locuzioni, e frasi idiomatiche sono latino, come ad esempio per dire “com’era” si dice proprio “a sicut erat”, quest’anno (latino “hoc anno”) in sardo e’ diventato “occ’ annu”).
    Alcune insegnanti liceali non sarde che lavorano ad Oristano, si sono stupite, ed hanno detto “qui i bidelli parlano latino..”.
    “Tifiamo per la rondinella”, non dirlo a me, che odio l’inverno, ed amo la primavera (e che siano tante le rondinelle, una rondine non fa….- 😆 ), e l’estate 🙂 Ciao.

    Marghian

  13. Rebecca Antolini says:

    e bella a risentirla… grazie… ma e anche bella la musica tua della primavera ❤

  14. Pingback: PLANCTON- di Piero Marras | Marghian – Music blog

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s