QUALCOSA STA PER VENIRE ALLA LUCE, IN UN MONDO TORMENTATO. CHI E’? “E’ LEI”, DI EDOARDO BENNATO

E’ LEI

Edoardo Bennato

E’ lei, che ora sta per nascere, nell’angolo piu’ povero  del mondo. Lei e’ una bambina che sta per venire alla luce dove c’e la fame e c’e la  guerra. Sceglie di nascere proprio li’ dove la vita e’ piu’ amara. Questa bambina rappresenta pero’ una forza, e’ un sorriso di speranza, e sta per nascere proprio li’, dove la gente e’ piu’ debole, ma e’ anche piu’ vera. Non come qui, dove il benessere ci sommerge letteralmente i pensieri, dove tutto ci sembra ovvio e naturale, e proprio per questo noi non conosciamo la profondità del pensiero di chi, invece, deve toccare con mano ogni giorno delle problematiche e le questioni esssenziali. Nei paesi poveri, dove ci sono le guerre, la gente deve per forza affinare il proprio pensiero, tenerlo vivo nell’affrontare delle situazioni che invece noi addirittura non conosciamo, se non attraverso il filtro dei media  …

Ciao. Edoardo Bennato, cantautore cosiddetto “impegnato” (e lo e’, in effetti, per le musiche ed i testi e per come interpreta le sue canzoni) si e’ esibito in una piazza del mio paese, sabato scorso.  Ha cantato anche la canzone “E lei” ed ha spiegato, con parole simili alle mie, il significato della canzone. Bennato ha parlato di una bambina che sta per nascere, intendendo, credo, con questa raffigurazione anche l’avvento di ..qualcosa. Idee nuove? La giustizia? Una nuova era di pace? Credo la giustizia, della quale anche la pace e’ figlia, e della quale “Lei”, che sta per nascere, e’ personificazione.

Giustizia, “contro guerre senza ragione, contro guerre senza pietà”, Per “difendere questa umanità, che e’ cosi’ vera in ogni uomo” (come dice un’altra canzone). Una umanità che e’ ancora piu’ vera in ogni uomo che soffre, a causa dell’ingiustizia, della qule la condizione unana e’ letteralmente impregnata. Ma ecco che “Lei”, sia in senso figurato che proprio e soprattutto come un altro bambino che nasce – la frza della vita, che maggiormente si impone ove la vita e’ piu’ dura-,  ci da il coraggio di combatterla. 

CIAO

Marghian

Advertisements

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI QUASI 64 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in musica, RIFLESSIONI. Bookmark the permalink.

14 Responses to QUALCOSA STA PER VENIRE ALLA LUCE, IN UN MONDO TORMENTATO. CHI E’? “E’ LEI”, DI EDOARDO BENNATO

  1. Grande Bennato…..un ottimo pezzo, grande la tua interpretazione…notte Marghian

    • MARGHIAN says:

      Oh, ciao Mi. Ho espresso a parole mie l’idea che ha dato Edoardo di qeusta canzone. La sentivo, ogni tanto, su Radio Margherita (sempre lei, sono Margh ian..) e mi chiedevo “e’ lei, che sta per nascere in un mondo di guerre….sembra parlare di una specie di messia…”. Non proprio, ma Edoardo, penso, non ha detto tutto, e credo che “Lei” in senso anche figurato vada bene (anche nel senso di un “messia”, perche’ no, se vogliamo credere in certe escatologie, eccetera…ma qui il discorso si complica, gia’ mi sta prendento tempo il post sugli asteroidi per l’altro blog…). . Ciao, Mi, e grazie infinite per aver commentato. Ora, a cena 🙂

      Marghian

  2. enricogarrou says:

    Che bella questavisione che hai presentato! La bambina che nasce, la speranza? Un abbraccio

    • MARGHIAN says:

      La speranza? La giustizia? La pace? (forse espressioni di una unica cosa). Bennato ha parlato di una bambina. Da laico fa quasi un discorso messianico- lo si puo’ intendere anche in questo senso-. Di sicuro, anche per Bennato vale la seguente interpretazione su cio’ che la bambina della canzone rappresenti: “lei”, che deve nascere – o rinascere- in noi, nel cuore. Certo, non basta “il cuore”, ci vogliono fatti. Ma…tutto qunto l’uomo fa gli nasce dal cuore, e da li’ si deve partire. “..perche’ e’ dal cuore dell’uomo che escono i cattivi pensieri, gli odii, le ingiustizie….-ed anche le cose belle, come la giustizia o il bene comune, nascono dal cuore-, come disse un grande maestro di vita vissuto due millenni fa. Ciao, Enrico 🙂

      Marghian

  3. grande bennato, speriamo che venga presto alla luce questa bimba che porti serenità, pace, speranza,e pace…. grande pezzo che amo di bennato è un giorno credi… cioa marghain

    • MARGHIAN says:

      Va bene, Bennato e’ un laico, ma anche un salmo dice “con la bocca dei bambini e lattanti sarà proclamata la gloria e la potenza di Dio”. C’e concordanza, come vedi,anche fra due fonti cosi’ diverse, la Bibbia ed un cantautore.
      Bennato e’ bravissimo, Rosa, e vedessi che grinta che ha sfoderato, ed ha quasi 70 anni. Due ore e mezza di concerto, senza fermarsi. “Un giorno credi” piace anche a me”, e’ una canzone dolce, oltre che molto significativa. Ciao, Rosa 🙂

      Marghian

  4. Silvia says:

    Bella canzone, buon fine settimana Marghian 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Silvia. Leggendo ora il tuo commento su “i miei commenti” ho letto “silvia su “senza titolo”, e mi rendo conto che il post manca del titolo. Ce l’avevo messo, ieri sera, ma la pagina web si era bloccata, ho fatto “copia” sul post, ho riavviato tutto, incollato e pubblicato E il titolo non l’ho rimesso-lo faccio ora…-.
      “E’ lei” e’ una bella canzone, che prima che Bennato la spiegasse nel concerto, mi faceva pensare “ma questa “lei”…una specie di messia? Speriamo sia davvero un messia, un messia di speranza per un mondo che va a rotoli, e non solo in Africa. Ciao Silvia, anche a te un buon sabato (il sabato, per me e’ sempre.”buon”, non lavoro e questo pomeriggio vado al mare senza pensare che “domani si lavora”, cosa che mi capita la dmenica..meglio il sabato) 🙂

      Marghian

  5. Emilio says:

    Ci vorrebbe davvero una ventata di speranza e di serenità. Speriamo che Lei arrivi in fretta!
    Ciao Buon sabato 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao Emilio, bentornato- si’, perche’ ricordo un altro tuo commento- in questo blog (ne ho due, l’altro e’ “marghemarg.wordpress.com”, dove scrivo i posts che mi impegnano maggiormente). Speriamo davvero che “Lei”, chiunque o qualunque cosa sia, venga in fretta. Buon sabato anche a te, Emilio, ciao 🙂

      Marghian

  6. ili6 says:

    Lei, la Vita, la Speranza, in un mondo in guerra. Lei merita la Pace. Noi dovremmo impegnarci perchè Lei abbia una vita di pace. Dovremmo impegnarci…

    Grande cantautore, Bennato, bel video-canzone e complimenti a te per il post.
    Ciao 🙂

    • MARGHIAN says:

      Oh, ciao Mariro’. Benvenuta (anche) in questo post. E’ lei, l’umanià, che merita la pace. O ci sara’ pace quando ci sara’ davvero umanità. Si sarebbe tentati di pensare che l’umanità, per come si comporta, non meriti la pace. Ma a non meritarla, se ben ci pensiamo, è una piccola parte dell’umanità..quella esigua parte che vuole la guerra, che soggioga il resto dell’umanità stessa, e se noi facessimo una statistica di quanti esseri umani siano “davvero cattivi”, risulterebbe che la maggior parte degli esseri umani e’ buona, ^nonostante tutto.
      Ecco che a non meritare la pace sarebbero i pochi che vogliono la guerra, non solo nella loro indole ma anche come strumento di potere politico ed economico. Ma a ben pensarci anche loro meritano la pace, perche’ la pace e’ l’unico modo per fermare quello che e’ il suo opposto, la guerra, con i frutti di odio e di male che produce. Ecco che comunque tutto il genere umano merita la pace; e “Lei” e’ anche qualla giustizia e quella liberta’ della quale devono godere tutti. Ma che nasce da noi, da dentro l’uomo. “Dovremmo impegnarci…” Gia’. Ciao Mariro’, e grazie 🙂

      Marghian

  7. MARGHIAN says:

    Ciao Emilio. Ho ricambiato volentieri la tua visita. “Il tempo non basta mai”. A chi lo dici…sto al computer solo alla sera, per un’oretta e nemmeno ogni sera. Due, tre commenti, ed un post ogni tanto, ma proprio ogni tanto. Il piu’ lo faccio pero’ qui, in quest’altro blog: https://marghemarg.wordpress.com/
    Ciao 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s