ANCORA PIERO MARRAS IN “LA RABBIA DI IERI” E “SES TUE”

PIERO MARRAS in:

LA RABBIA DI IERI

E

SES TUE (Sei tu)

“Luce, nei giorni piu’ neri, radiosa come un’alba chiara. Rugiada, sulla terra bruciata. Sei tu..Sei tu.

Primavera , che riempie di fiori la campagna. Stella, nella nebbia fredda. Desiderio, di dolcezze nascoste.  Sei tu..Sei tu.

Mettimela, una mano sulla spalla, e scaldami il cuore ed il corpo, e persino le ore piu’ brutte mi sembreranno una pioggia piu’ leggera.

Carezza, di arcani sentimenti. Regalo, di fiori di monte. Augurio, di stagioni incantate. Sei tu..Sei tu.

Mettimela, una mano sulle spalle, e scaldami il cuore ed il corpo; e persino le ore piu’ brutte, mi sembreranno una pioggia piu’ leggera” (Piero Marras).

 Ho voluto farvi sentire queste due canzoni, e tradurvi il testo de “Ses tue” (mi sembrava doveroso..  🙂 ). Questa canzone e’ un piccolo esempio della lirica sarda.

CIAO

Marghian

Advertisements

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI QUASI 64 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in musica. Bookmark the permalink.

15 Responses to ANCORA PIERO MARRAS IN “LA RABBIA DI IERI” E “SES TUE”

  1. MeryLenn says:

    Belle, buona notte Marghian 🙂

    • MARGHIAN says:

      Ciao, Silvia. Credevo- a quest’ora- di non trovare nessuno.
      🙂 scherzo, e’ una battuta sul fatto che ci ho messo un po’ di tempo (non sapevo cosa varvi sentire, di questo canante)..e sono gia’ le 22,35. Ciao.

  2. enricogarrou says:

    Ciao Marghian, buon week-end. Un abbraccio

  3. Rebecca Antolini says:

    Ciao Marghian… abbi un sereno wekend un bacio Pif

  4. MARGHIAN says:

    Ciao, Enrico, ciao Rebecca. ” sereno wekend “. Ricordate la canzone di Venditti che dice “..buona domenica, mentre misuri la tua stanza…”?. Infatti, nel fine settimana posso dedicarmi, alla casa, alle mie cose. Percio’, viva il week end (specie in questi cinque anni che dovro’ fare al lavoro, “grazie, Fornero.. 😆 ).

    Per scrivere altre due parole sul cantautore Piero Marras, aggiungo qui che negli anni ’70 le sue canzoni erano proprio “stile cantautore”, alla De Gregori, o Guccini. Dopo, Marras ha seguito la strada della ricerca etnica, della musica e della poesia sarda. “Ses rue” e’ una di queste liriche. Ce ne sono anche altre, molto belle, come ad esempio “Mere manna, mere mea” (“padrona grande, padrona mia”, intesa come “la vita”, o “la natura”).

    Ah, una cosa importante(Rebecca, gia’ lo sai 😆 è che il sardo cantato da Marras non e’ IL MIO SARDO. Rebecca lo sa, perche’ conosce molto bene una canzone nel mio dialetto, quella di Franco Madau 🙂 Esistono diverse parlate in Sardegna, le principali sono due: il sardo campidanese- il mio- ed il sardo Nuorese, o quello logudorese, c’e fra i due una leggera differenza. La differenza notevole e’ con il mio dialetto. Un esempio:per dire vi voglio salutare tutti in nuorese e’ ” bos cherzo saludare a tottus” ,mentre io vi scrivo “si ollu salludài a tottusu, nel mio dialetto. La stessa differenza che c’e, se vogliamo, fra l’italiano e lo spagnolo. Ciao 🙂

    Marghian

  5. bruce says:

    Molto interessante, ma qualcuno parla italiano? 🙂
    Buon WE

    • MARGHIAN says:

      E’ che tutti voi parlate italiano (ma anche io, pur con il tipico accento, ormai famoso nel mondo 🙂 ), ed il sardo e’ un dialetto che dall’italiano si scosta un po’ (rispetto agli altri dialetti della Penisola). Per questo mi sento in dovere 🙂 di tradurre e fare certe precisazioni, che sono da considerare come delle curiosità. Per esempio, questa: a Carloforte e a Calasetta, due centri non distanti da Cagliari, si parla il genovese, mentre ad Alghero parlano come a Barcellona, il catalano. A bona fini de cida (che significa buon fine settimana 🙂 ), ciao.

  6. bruce says:

    Magari dovessi venire da quelle parti, sarai il mio interprete personale 🙂
    Dolce notte

  7. bruce says:

    Nota di servizio:
    l’orologio di questo blog va indietro esattamente di due ore. Avete un fuso orario diverso?

  8. MARGHIAN says:

    Non l’ho notato, sinceramente. Il fuso orario none’ diverso..anticamente pero’ l’anno qui iniziava a settembre (settembre= capudànni).

  9. skayrose59 says:

    Un saluto con amicizia a presto! 🙂

  10. Pingback: PLANCTON- di Piero Marras | Marghian – Music blog

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s