CONFRONTI MUSICALI: PROCOL HARUM – CAMALEONTI

Ciao. Era da tempo che non ascoltavo questa storica canzone,  che gia’ sentite “accennata” da me.

PROCOL HARUM

HOMBURG

“La tua multilingue socia in affair ha fatto i suoi bagagli ed e’ scappata, laasciando solo posaceneri, pieni di cenere, ed il letto sfatto pieno di rossetto.

Lo specchio che rifletteva, si e’ arrampicato nuovamente alla parete, perche’ ha visto che lei stava in basso ed il soffitto era troppo in alto. Gli orli dei tuoi pantaloni sono sporchi, e le tue scarpe sono legate male. Faresti meglio a toglierti l’homburg (e’ un tipo di cappello), perche’ il tuo soprabito e’ troppo lungo.

 L’orologio della città, nella piazza del mercato, e’ li’ che aspetta che arrivi l’ora, quando le sue lancette torneranno indietro entrambe. E nel momento del loro incontro, divoreranno loro stesse, insieme ad ogni pazzo che oserà dire che ora è, ed il Sole e la Luna esploderanno, ed i cartelli stradalli smetteranno di segnalare.

Gli orli dei tuoi pantaloni sono sporchi, e le tue scarpe sono legate male. Faresti meglio a toglierti l’homburg (e’ un tipo di cappello), perche’ il tuo soprabito e’ troppo lungo….” (Procol Harum- Traduz. Marghian)

“Homburg” non significa certo “tempo di amare”.  Ma c’e una versione italiana di Homburg. Ed e’ proprio “L’ora dell’amore”. E’ la famosissima interpretazione dei “Camaleonti”. Eccola.

CAMALEONTI


L’ORA DELL’AMORE

CIAO

Marghian

 

Advertisements

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI QUASI 64 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in musica. Bookmark the permalink.

16 Responses to CONFRONTI MUSICALI: PROCOL HARUM – CAMALEONTI

  1. Silvia says:

    Buona notte Marghian, belle canzoni 🙂

  2. MARGHIAN says:

    Belle, vero? A parte “l’orologio della piazza del mercato” e qualche altra cosa, il testo dei Procol Harum non ha nulla a che vedere con “l’ora dell’amore”. Sono i soliti confronti che amo fare io. Ciao Silvia, buona notte anche a te 🙂
    Marghian

  3. Rebecca Antolini says:

    Buona giornata cara Marghian un bacio Pif

  4. MARGHIAN says:

    Ciao Rebecca. Ho postato queste due versioni, tutte e due molto belle. Le canzoni italiane sono belle, ma molti di noi italiani crediamo che molte canzoni tra le piu’ belle siano nostre. Ma spesso non e’ cosi’. Mia sorella, la casalinga di Torino 😆 mi dice sempre “le canzoni italiane sono piu’ belle, te sei fissato con le canzoni straniere..”. Una volta mi disse “prendi “l’ora dell’amore..”. Ed io: “e’ straniera, eh?”. E lei: “ma davvero?”. “Sì, si chiama “homburg”. Ciao Rebe’, grazie del saluto che ricambio 🙂

    Marghian

  5. ross says:

    Le canzoni dei camaleonti, mi appassionavano, come pure Tonino il cantante.. 😀
    il primo a destra, invece, ai tempi sposò Nada, ora credo siano separati.
    Buona serata, Ross 😀

    • MARGHIAN says:

      Ciao Ross. Separati..E ti pareva. “E ti pareva”, nel senso che mi piange il cuore vedere tutte queste separazioni, tra i personaggi come tra la gente comune. Da scapolo, potrei dire “non me puo’ frega’ de meno”. Eppure no, mi spiace davvero, quando due si lasciano 😦
      Ah, Tonino…nei Camaleonti “ci siamo” tutti e due, io ed un mio fratello: Tonino e Livio (il mio “vero nome”…). Livio e’ il bassista, il primo a sinistra, la voce della canzone “applausi”. Ciao Ross 🙂

      Marghian

  6. Affy says:

    Maddai … non sapevo che la canzone non fosse italiana. Se ne scopre sempre una! 🙂
    Sulle separazioni e i divorzi stendo un velo pietoso, in questi giorni si sta separando una mia cara amica e mi si spezza il cuore vederla così, un dispiacere immenso ed hai ragione quando affermi che spiace tanto anche a chi coniugato non è!
    Buona domenica caro Marghian 🙂

  7. MARGHIAN says:

    Ciao, Affy. Non solo questa, ma tantissime canzoni- considerate fra le piu’ belle canzoni italiane, specie degli anni ’60, sono delle cover. Quando ascoltai la canzone “il sole di tutti” cantata da Stevie Wonder in inglese, “there’ s a place in the sun”, pensai che “talvolta avviene il contrario”, canzoni italiane prese da cantanti stranieri. Invece no, la versione originale era quella in inglese. Ma non solo, “a place in the sun” parla dell’amore universale, mentre “il sole di tutti”, in italiano, racconta di un banale litigio fra due fidanzati”. In queto blog faccio spesso questi confronti.
    Sulle separazioni, avrei -faccio per dire- “preso a schiaffi” due ragazze che, parlando fra di loro, dissero: “Baglioni e’ ancora con la moglie?”.- “Si'”. – “Bigotto, eh?” – “E’ bigotto, si’!”. Per dire, la separazione addirittura vista come indice di “apertura”, o come un valore . Per carita’… Ciao, Affy 🙂

    Marghian

    • Affy says:

      Quando ti sento parlare di musica … io mi arrendo, ne sai veramente tante! 😉
      Rimango sbigottita nel sapere delle cover, e chi se l’aspettava?
      Che tristezza leggere il dialogo tra quelle due ragazze … 😦
      Buon inizio settimana, ti abbraccio
      Affy

      • MARGHIAN says:

        🙂 Quelle due ragazze eranao in macchina con me. Viaggiavo con una collega, e per due mesi le due ragazze viaggiarono con noi. Una delle due era nipote della collega. “Allora, se io mi sposero’ e faro’ le nozze d’oro saro’ un bigotto? Bene, bene…” dissi loro.
        Sulle canzoni, adesso non le ho a mente. Ma ce en sono tante che non sono italiane. Intendiamoci, nulla da togliere alla canzone italiana, ma non e’ intellettualmente corretto dire alla radio “le piu’ belle canzoni italiane degli anni ’60”, mentre diverse erano straniere- come ad esempio “l’ora dell’amore”-. Ricordi la canzone “sono bugiarda” di Caterina Caselli? Ebbene, “Sono bugiarda” e’ “i’m a believer”. Ciao 🙂

        Marghian

      • Affy says:

        Nooo pure “Sono bugiarda”? Ma pensa te …
        Quelle due ragazze spero maturino perchè ragionano in maniera troppo superficiale! 😦
        ti abbraccio

  8. MARGHIAN says:

    E non e’ finita, Affy. Ogni tanto te ne presntero’ una. Hai presente “domani e’ un altro giorno” di Ornella Vanoni? E’ una bellissima canzone..americana 🙂 Ciao.
    https://marghemar.wordpress.com/2014/12/14/domani-e-un-altro-giorno-e/

    Marghian

  9. fausta68 says:

    Belle!!! Un salutissimo ❤

    • MARGHIAN says:

      Ciao fausta. Girando nei posts, e commentando di quà e di là, ogni tanto vedevo questo tuo saluto, a cui rispondo adesso: buona domenica delle palme, ciao 🙂

      Marghian

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s