ANCORA “EVASIONE”, “ANDARE LONTANO”: “CIAO, AMORE, CIAO”

LA VOGLIA DI ANDARE..E DI TORNARE

Ti succede, talvolta, di sentire che nella tua vita c’e altro, oltre al solito “piccolo mondo”  con il suo limitato e circoscritto ambito. E’ Il bisogno di allargare i propri orizzonti, o la sete di avventura, a darti questa sensazione. Non voler morire, come morto sembra essere il villaggio in cui vivi. Quattro case, i vicoli, le cose di ogni giorno, sembrano a volte sminuire la tua stessa esistenza.  E’ quel “natio borgo selvaggio” di Leopardiana memoria, ove la noia, data da un quotidiano che appare fin troppo scontato, regna sovrana. E Si desidera lasciare il solito luogo, si sente il bisogno di andare via lontano, per voglia di cambiare, di avere una vita diversa.  O il semplice bisogno di sistemarsi economicamente. Ma e’ sempre la stessa “molla” che spinge- o tira- l’uomo verso qualcosa di diverso dal proprio “cortile”. Tu senti questa molla agire in te. E parti, lasciando tutto alle tue spalle.

Il nuovo mondo, si staglia davanti a te:  le città, le strade pullulanti di macchine. I suoni, la gente, le vite che si incrociano. E tu ti ci immergi. Il nuovo mondo, le prospettive, gli entusiasmi di una vita piu’ piena. Il mondo moderno, ben diverso dal piccolo mondo antico che si è lasciato alle spalle. Ma provi anche la sensazione che questo mondo nuovo sia, contrariamente a quello che si e’ lascato nel tempo, troppo grande per chi ha sempre vissuto di piccole realta’. Quelle scontate, e noiose, del villaggio. Ma angosce, frustrazioni, sono dietro l’angolo. Rumori, competizione, traffico, sono dietro l’angolo. Anzi ti avvolgono, ed i ricordi fanno breccia nella mente, che rimane confusa. Tu sei li’, che  ti senti “troppo piccolo fra tutta questa gente che c’e al mondo“. Sono le parole di una canzone, che risuona nella tua mente. E rieccheggiano, nelle orecchie, le parole di un’altra canzone : “…e non capirci niente, e aver voglia di tornare da te”.

CIAO, AMORE, CIAO

LUIGI TENGO

Questa canzone fece vibrare il mio cuore. Non fu per la morte di Tenco (che allora era vivo, e cantava la canzone). Fu per quello che le parole mi trasmisero.

Se si facesse una classifica di tutti i Sanremo, forse questa canzone vincerebbe. Ma e’ proprio come scrisse un mio amico, cautautore dilettante: “un papa e’ santo solo quando muore”.

CIAO

Marghian

Advertisements

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI QUASI 64 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in musica, RIFLESSIONI. Bookmark the permalink.

14 Responses to ANCORA “EVASIONE”, “ANDARE LONTANO”: “CIAO, AMORE, CIAO”

  1. MARGHIAN says:

    Grazie, Silvia..le solite correzioni-e c’e ancora qualche errorino..-. Adesso ho visto, vicino alla parola “like”, il tuo inconfondibile..cuore 🙂

  2. Grande Tenco, bellissima canzone, ma a me viene in mente anche..” avere nelle scarpe la voglia di andare…..” Ciao Marghian

  3. MARGHIAN says:

    “..e avere negli occhi la voglia di guardare..E invece restare prigionieri di un mondo..”, e’ Lucio Battisti. Ma c’e anche una canzone del 1967, dei “girasoli”: “Voglio girare il mondo anche se la gente ride, anche se tutti gli altri mi consigliano di restare..”. E’ bello quando dice “e voglio andarmene via, proprio perche’, secondo loro, dormire sotto le stelle vuol dire solo sentir freddo…”. Ma c’e anche “viaggio di un poeta”, “io vagabondo”, “io, una ragazza e la gente” di Baglioni: “…la mia casa e’ la mia pelle, il mio tetto son le stele, le coperte sono i sogni miei….”. Ciao, Mi 🙂

  4. Harielle says:

    E’ una sensazione che mi prende spesso, quella di essere in bilico tra il desiderio di andare e quello di ritornare…la canzone è stupenda…..un caro saluto, Marghian e a presto

    • MARGHIAN says:

      Ciao, Harielle. Bentornata in questo mio blog (se ricordi, ne ho due… 🙂 ). Io, per quanto riguarda il desiderio di andare, ormai ho raggiunto una certa “pace”. Ho messo radici, diciamo. Tali radici si chiamano “il lavoro” e “l’età”. Il lavoro e’ qui, l’età è quella che è e “si ressta quà”. Pero’, tutta questa “tranquillità” nasconde- ma mica tanto poi..- una voglia di “andarsene lontano”, ad esempio quando mi vedo, in piazza, due tizi che non hanno argomenti. Ti giri intorno, vorresti interfacciarti con persone piu’…non so, pero’ realizzi che le cose stanno così: o con loro, o da solo. E per me, single, non è una situazione tanto leggera. “E intanto sogni, sogni di fuggire via..e andare, lontano.” (Claudio Baglioni).Ciao, Harielle 🙂

      Marghian

  5. liù says:

    Grande Tenco,lo ascolto spesso su youtube!
    Un grande abbraccio Marghian 🙂
    liù

    • MARGHIAN says:

      Oh, ciao Liu’. Grazie, per avermi scritto Trascuro te, trascuro altri amici del web. Resto intere settimane senza fare un post. Purtroppo Trascuro tutti i mie hobbies: il lavoro, fare la spesa, curare la casa, riposare abbastanza per lavorare ancora..non ho proprio tempo di nulla, ed ecco che davvero vorrei “dire addio al cortile e andarmene sognando…” No, non e’ un pensiero negativo, ma la constantazione di come e’ la vita..vita? Io credevo che la vita fosse aualcosa di diverso, mah.
      Si’, anche io ascolto spesso Tenco. Ma “ciao amore” e’ la piu’ forte. Ciao Liu’ 🙂

      Marghian

  6. Elena says:

    Grande Tenco! Buona serata!

  7. MARGHIAN says:

    Cao Elena. Prima di tutto, ti ringrazio per avere commentato. Tenco è stato- ed e’, nel panorama musicale ed artistico – grande. Purtroppo, accade come ho scritto io nel post: “un papa e’ santo solo quando muore”. E vai con “premio tenco” eccetera…dopo, pero’. Tenco stesso espresse forte indignazione in una lettera indirizzata a non so chi..credo agli organizzatori del festival, dove scrisse “passano in finale canzonette come “la rivoluzione” di Pettenati” e canzoni che valgono non vengono considerate..”. Ciao, Elena, e buona serata anche a te.

    Marghian

  8. Affy says:

    Grande emozione ascoltare ancora oggi Tenco. Una poesia straordinaria nelle sue canzoni, nel suo timbro di voce così intenso … da brivido!
    Un abbraccio Marghian
    Affy

  9. Pingback: ANCORA GIUNI RUSSO, CIAO AMORE CIAO | Marghian – Music blog

  10. Pingback: DALIDA’: QUANDO SI DICE “CANTARE CON SENTIMENTO” | Marghian – Music blog

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s