LE GRANDI TORRI NURAGICHE DELLA SARDEGNA. LA LORO LUNGA EVOLUZIONE RACCONTATA PER IMMAGINI E DIDASCALIE

I NURAGHI DELLA SARDEGNA

 LA STORIA EVOLUTIVA DI UNA CULTURA

RACCONTATA CON LE IMMAGINI e le didascalie

Ho già ho trattato ampiamente dei nuraghi, e delle altre grandi strutture megalitiche della Sardegna antica

IN QUESTO ARTICOLO

CIAO

Marghian

 

Advertisements

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI QUASI 64 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in Archeologia. Bookmark the permalink.

8 Responses to LE GRANDI TORRI NURAGICHE DELLA SARDEGNA. LA LORO LUNGA EVOLUZIONE RACCONTATA PER IMMAGINI E DIDASCALIE

  1. Silvia says:

    Sono bellissimi e misteriosi direi…..dolce notte Marghian!

  2. MARGHIAN says:

    Sì, Silvia. Molto misteriosi. Anche senza scomodare strane teorie a cui neppure io do credito- lozampino degli alieni, o che la Sardegna fosse l’”atlantide”..no, niente di tutto questo. Anche senza cercare spiegazioni in queste cose, i nuraghi sono molto misteriosi. Strutture fatte con pietre che pesano anche diverse tonnellate, altitudini delle torri che toccavano i 25 o 30 metri, ambienti interni costruiti secondo criteri di orientamenti astronomici, in particolare il Sole, la Luna..ambienti che avevano sicuramente una valenza mistica e religiosa..una civilta’ tutta ancora ds scoprire. Grande forse al apri di quella dei Maya, od un mistero paragonabile a quello dell’Isola di Pasqua. Anzi, la sardegna nuragica e’ adirittura piu’ notevole e, credimi, non e’ campanilismo: io scrivo con passione della Sardegna come dell’India, senza “preferenze”. Ciao Silvia 🙂

    Marghian

  3. Rebecca Antolini says:

    Cose che fanno fantasticare… e magari uno fa anche una volta un film al riguardo… ti abbraccio caro Marghian

    • MARGHIAN says:

      Ciao Rebecca. E’ una realtà davvero affascinante e fantastica questa dei monumenti preistorici della Sardegna. Nessuno, che io sappia, ha fatto un film ambientato in epoca nuragica (la fase della nostra preistoria recente, a partire da 3800 anni fa fino a 3000 anni fa circa); e non sarebbe facile, dato che non si sa di preciso come gli antichi sardi vestissero, o come procedesse la loro vita quotidiana. Si potrebbe andare per “accostamenti”, e creare costumi tipo quelli dei Vichinghi, abiti in pelli per descrivere le scene di caccia e pastorizia. I sardi di allora- questo lo sappiamo- conoscevano comunque la stoffa- usavano gia’ telai per la tessitura-. Ma, verosimilmente, cacciatori e pastori vestivano in pelli, analogamente all’uomo di molti millenni prima. Per quanto riguarda gli abiti dei “guerieri”, in questo ci sono di aiuto le statuette di bronzo dell’epoca raffiguranti dei guerrieri con delle “corazze”. Chissà se faranno davvero un film. Magari un film del genere “fantasy” dove maghi, mostri, fate, vivono tra nuraghi, grotte, luoghi di culto creati per adorare il Sole, la madre Terra e le divinità dei boschi. Infatti Rebecca era proprio questa la religione dei sardi, e la “dea madre”, la Terra, con il “dio Sole” rappresetntato del “toro” erano le principali divinità. I Nuragici credevano anche negli spiriti, credevano negli esseri simili agli elfo od alle fate (in sardo “sas janas”, le fate) e credevano in un’altra vita, nelle anime dei morti. “Halloween”? Cosa vuoi che sia, quattromila anni fa noi gia’ celebravamo i morti con maschere apotropaiche e costumi, danze propiziatorie, processioni e riti.
      Io ebbi questa idea, sai? “Un racconto “fantasy” ambientato proprio in quell’epoca. Solo che..per ora ho scritto le prime quattro pagine. Ciao Rebecca 🙂

      Marghian

      • Rebecca Antolini says:

        Ciao Marghian, rimango sempre molto copito dei tuoi racconti e spiegazioni..e ti ringrazio dal cuore 😉

  4. gageier says:

    Einen schönen Dienstag wünscht dir Klaus aus dem verregneten Köln

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s