DALLA FISARMONICA, IL CALABRONE VOLA SULLA CHITARRA, CON LE MANI DI..

JOSE’ FELICIANO

NORAMLE CHE…  LUI LO SAPPIA SUONARE

CIAO da..

Marghian

Advertisements

About MARGHIAN

SALVE. IO SONO MARGHIAN .SONO UNA PERSONA DI QUASI 64 ANNI, ABITO A TERRALBA, UN CENTRO DELLA PROVINCIA DI ORISTANO IN SARDEGNA. VIVO DA SOLO – SONO INFATTI SINGLE- MA NON NE FACCIO UN VERO PROBLEMA; CERTO, CI PENSO UN PO', OGNI TANTO, MA CIO' E' UMANO. MI OCCUPO, OLTRE CHE DEL MIO LAVORO DI IMPIEGATO STATALE, DI MUSICA A LIVELLO AMATORIALE: OLTRE ALL’ASCOLTO DELLA MUSICA, PREVALENTEMENTE POP, FOLK E CLASSICA, MI DILETTO INFATTI NEL SUONARE LA TASTIERA E LA CHITARRA. GLI ALTRI MIEI INTERESSI SI RIASSUMONO IN QUELLI CITATI NELLA CASELLA APPOSITA DEL MIO BLOG. LA MIA VITA QUOTIDIANA POTREI DEFINIRLA DI UNO STILE STANDARD, IN QUANTO ESSA CONSISTE NELLA CLASSICA TRIADE: LAVORO, CASA, AMICIZIE. FRA GLI ALTRI INTERESSI ANNOVERO ANCHE L’USO DEL PERSONAL COMPUTER. PUR SE SONO AGLI INIZI E NON NE FACCIO UN LARGO USO, LO CONSIDERO UN VALIDO HOBBY NON CHE’ SOPRATTUTTO UN IMPORTANTISSIMO STRUMENTO DI INFORMAZIONE-COMUNICAZIONE. NON PRATICO NESSUNO SPORT IN SENSO STRETTO, MA MI CONSIDERO UNO SPORTIVO -GINNASTICA E NUOTO -. SONO LA CLASSICA PERSONA TRANQUILLA, INSOMMA. I MIEI INTERESSI SONO: MUSICA (LA SUONO, COME HOBBY, E LA ASCOLTO. MI PIACE), LA CULTURA, I TEMI DI ATTUALITA’, E OVVIAMENTE LE RELAZIONI SOCIALI E L’AMICIZIA. CIAO. Marghian
This entry was posted in musica. Bookmark the permalink.

5 Responses to DALLA FISARMONICA, IL CALABRONE VOLA SULLA CHITARRA, CON LE MANI DI..

  1. MARGHIAN says:

    Conosco una persona che ala fisarmonica sa eseguire questo brano, lui lo strumento ..lo fa fumare. Io, invece, mi accontento di far fumare….una sigaretta. Beh, :)si fa quel che si puo’. Ciao.
    Marghian

  2. in fondo al cuore says:

    hahahaha,,,,,,hai ragione Marghian, ognuno fa quello che può….certo che lui, come altri, sono davvero a livelli professionali! Dolce notte!

    • MARGHIAN says:

      Eh si, Silvia, si fa quel che si puo’. Il fisarmonicista che io conosco mi dice “ci va determinazione e metodo, e non suonare accontentandosi di leggere le note, fare degli accordi, accennare ad un brano”. E ha ragione, solo che…a quasi 60 anni, diventare piu’ bravi e’ praticamente impossibile, a meno di non dedicarci tanto tempo, cosa resa possibile… buttando via il avoro dalla finestra – 🙂 di uscita, per il pensionamento, quando diamine sara’-.. :)Dolce notte, Silvia.
      Marghian

  3. carla says:

    Che bel pezzo. L’ascolti in silenzio e le note sembrano rimbalzare nella stanza. Che potere ha la musica! Ti permette di isolarti almeno per un pò da tutte le incombenze e di vivere in una dimensione ottimale.
    Lo studio di uno strumento musicale lo metterei “obbligo” nella scuola. E’ una cultura che dovrebbe far parte di ognuno di noi. Poi la si può ampliare ma le basi, il saper leggere uno spartito, comporre un brano, riconoscere un tempo dovrebbe essere una materia di studio.
    Bello questo post, regali sempre buona musica.
    grazie Marghian e buona settimana

  4. MARGHIAN says:

    Carla!!!!! Ciao. Scusa, non avevo visto il commento… (come forse sai uso di meno questo blog, e’ sull’altro che lavoro di piu’). Gia’, la musica… sapevi che si mettono delle casse di amplificazione per diffondere la musica…nei campi? Perche’ la musica farebbe bene alle piante. Non so fino a quanto questa cosa funzioni, ma la musica comunque davvero e’ vita (porque la musica es vida, es como la sorrisa de un minio, i sobre todo es libertad- dalla canzone “ponte a cantar” di Jose’ Feliciano).

    Mettere lo studio di uno strumento…come obbligo? Sarebbe bello ma non sono tanto d’accordo. Non tutti sono portati alla musica, e non sarebbe giusto che un “negato per la musica” magari stonato…non potesse continuare a studiare. Sarebbe come se a me avessero detto “via dalla scuola” perche’ non riesco a disegnare…infatti il disegno, nella scuola dell’obbligo, non e’ materia di esame, e emno male. Se lo fosse…non avrei termianto le scuole medie. Magari insegnare la musica in tutti gli istituti si’, ma non come materia obbligatoria per passare l’anno scolastico… Ne convieni? :)Ciao Carla.

    Marghian

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s